Riparte Hollywood, terminato lo sciopero degli attori

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Attualità
1' 49''
Fonte
Copertina di Riparte Hollywood, terminato lo sciopero degli attori

Dopo un lungo sciopero durato 118 giorni, il sindacato degli attori SAG-AFTRA ha raggiunto un accordo preliminare su un nuovo contratto triennale con gli studi cinematografici, mettendo fine allo sciopero del 2023.

Come riporta THR, il comitato TV di SAG-AFTRA ha votato all'unanimità per l'approvazione dell'accordo, e lo sciopero è terminato alle 12:01 di giovedì. L'accordo verrà sottoposto all'approvazione del consiglio nazionale del sindacato venerdì.

Advertisement

L'accordo provvisorio è valutato oltre 1 miliardo di dollari e comprende aumenti salariali superiori a quelli ottenuti da altri sindacati quest'anno, un "bonus di partecipazione allo streaming" e regolamentazioni sull'uso dell'intelligenza artificiale. L'accordo aumenta anche i limiti dei fondi sanitari e pensionistici, offre aumenti di compensazione per i figuranti e include "clausole contrattuali cruciali a protezione delle comunità diverse". Se l'accordo verrà ratificato, entrerà in vigore, altrimenti, i negoziatori del sindacato dovranno tornare al tavolo delle trattative con l'AMPTP.

L'AMPTP ha dichiarato che l'accordo rappresenta un "nuovo paradigma" e offre ai membri di SAG-AFTRA i maggiori incrementi contrattuali nella storia del sindacato. L'accordo prevede il più grande aumento dei salari minimi degli ultimi quarant'anni, un nuovo residuo per i programmi in streaming e protezioni estese per l'uso dell'intelligenza artificiale. Le trattative sono state complicate da questioni irrisolte come i termini per l'uso dell'IA e la compensazione per gli attori in streaming.

Dopo un iniziale ottimismo nei negoziati tra il sindacato e le major di Hollywood, gli studi avevano abbandonato i colloqui a causa di una controversa proposta del sindacato di addebitare una tassa per ogni abbonato ai servizi di streaming. Tuttavia, le parti hanno ripreso i negoziati dopo una pausa di due settimane e hanno raggiunto un accordo, sebbene con difficoltà. L'uso dell'IA è stato uno dei punti di maggiore contesa, poiché il sindacato voleva garantire la tutela dei diritti dei membri rispetto a questa tecnologia in rapida evoluzione.

In sintesi, SAG-AFTRA ha concluso lo sciopero del 2023 raggiungendo un accordo preliminare con gli studi cinematografici. L'accordo offre benefici significativi ai membri, compresi aumenti salariali e regolamentazioni sull'IA, ma l'accettazione finale avverrà dopo la ratifica del sindacato. Questo segna un importante passo avanti per l'industria cinematografica di Hollywood.

Advertisement

Immagine di copertina via 123RF

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...