Come finisce The Conjuring - Per ordine del diavolo? Il finale del terzo film della saga

Autore: Elisa Giudici ,

Gli appassionati della saga di The Conjuring dovranno attendere il gran finale del terzo capitolo per assistere a un nuovo scontro tra i Warren e il Male. Infatti il film Per ordine del diavolo prende il via da una vicenda giudiziaria e sceglie di essere uno racconto slow burn (lett: qualcosa che brucia lentamente). Si parte dalla vicenda giudiziaria di Arne Johnson ricostruendola con discreta fedeltà storica, per poi via via inserire elementi narrativi utili a dare un twist horror alla storia. 

La parte della trama relativa a una misteriosa setta satanica che avrebbe preso di mira la famiglia Glatzel è insomma farina del sacco degli sceneggiatori, volta a potenziare il lato paranormale della pellicola. Nel finale lo spettatore scopre la vera identità di chi ha richiamato il demone che tormenta Arne, assistendo a una strenua lotta da parte dei Warren per salvare la vita al ragazzo (e sé stessi).

[movie id="423108"]

Advertisement

Chi è Isla, la satanista di The Conjuring 3

Dietro ai rituali che hanno evocato il demone al centro di Per ordine del diavolo c'è Isla, la figlia segreta di padre Kastner. L'ex sacerdote ed esperto della setta dei Discepoli dell'Ariete ha infatti avuto una storia d'amore clandestina mentre assolveva ancora le mansioni del sacerdozio. La piccola Isla, nata nel 1923, crebbe con lui nella casa in riva al fiume in cui lo raggiunge Lorraine, alla ricerca di una traduzione utile a fermare il rituale satanista in corso. La donna non sa che Kastner è a conoscenza dell'identità del satanista che sta cercando.

Ed lo scopre poco dopo studiando i fascicoli degli omicidi già compiuti tramite i totem delle streghe: quando comprende che Lorraine è in pericolo, si getta in auto per raggiungerla al più presto, dimenticandosi a casa le medicine per il suo cuore fragile. Kastner mostra a Lorraine le foto della figlia e le spiega che da ragazzina si è appassionata al satanismo grazie agli oggetti e ai libri che l'uomo ha conservato nella cantina di casa, quella in cui Lorraine aveva percepito una brutta vibrazione durante la prima visita dei Warren all'uomo. Lorraine gli chiede perché abbia coperto la figlia e Kastner risponde facendo leva sull'affetto paterno.

Advertisement

Le mostra però il sotterraneo in cui a Isla piaceva giocare da bambina, dove sospetta si trovi l'altare delle evocazioni. Mentre Lorraine esplora il sotterraneo, Isla uccide il padre. Lorraine tenta invano di rompere il pesantissimo lastrone di pietra che costituisce l'altare di Isla: solo distruggendolo infatti si potrà interrompere il rituale.

Nel frattempo in carcere Arne lotta contro la possessione demoniaca, con Debbie e un prete al suo fianco. Il giovane comincia a fluttuare nell'aria e a brandire un pezzo di vetro con cui prova a tagliarsi la gola.

Debbie però cerca di richiamarlo a sé e di fermarlo. Lorraine è costretta fare la stessa cosa: Isla ha incantato Ed al suo ingresso nel sotterraneo di casa Kastner, fingendosi Lorraine.

Ed quindi brandisce un enorme martello e tenta di uccidere Lorraine. La donna disperata tenta di evocare nella sua mente i ricordi del loro primo incontro e della loro vita insieme.

Advertisement

A fatica, Ed rinsavisce e usa quello stesso martello per rompere l'altare dei Isla. Il demone evocato dalla donna abbandona il corpo di Arne. Isla però gli ha promesso tre anime nel rito di evocazione: avendogliene procurate solo due, dovrà pagare con la vita il debito con il demone.

Il finale di The Conjuring 3

Ed sta male per lo sforzo fisico e l'angoscia vissuti nello scontro finale contro Isla. Confessa tra gli ansiti a Lorraine di aver dimenticato i suoi medicinali.

Lorraine gli salva la vita perché ha con sé la medicina di lui, nascosta in un medaglione. Nel finale del film Ed regala a Lorraine un gazebo simile a quello in cui si ripararono durante un improvviso temporale nel giorno del loro primo appuntamento.

Advertisement

Ed posiziona il calice di Isla nella stanza di casa in cui raccoglie le testimonianze e i pericolosi memorabilia dei loro casi.

La giuria condanna Arne ad almeno 10 anni di carcere, non credendo nella possessione demoniaca. Il ragazzo però passerà in carcere solo 5 anni e, durante la prigionia, sposerà Debbie.

Questa parte del film ricalca i veri avvenimenti del processo affrontato da Arne Johnson. È veritiera anche la frase che chiude il film, in cui viene rivelato che Debbie e Arne stanno ancora insieme. Sui titoli di coda vediamo alcune foto di scena presentate come se fossero diapositive e sentiamo un estratto degli audio originali dell'esorcismo di David, registrato dai coniugi Warren.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...