Doctor Who - Nguti Gatwa: "Il mio Dottore un po' sfacciato e sicuro di sé, ma con una grossa profondità emotiva"

Autore: Lorenzo Ferrero ,
Serie TV
4' 57''

Doctor Who farà il suo ritorno su Disney+ l'11 maggio con una nuova serie e nuovi protagonisti. Questo segna un vero e proprio nuovo inizio non solo per i fan di lunga data, ma anche per chi desidera avvicinarsi alle avventure del Signore del Tempo.

Abbonati adesso a Disney+ a partire da 5,99€

Queste sono alcune delle dichiarazioni fatte dai due protagonisti, Nguti Gatwa che interpreta il Dottore e Millie Gibson nel ruolo di Ruby Sunday.

Advertisement

Doctor Who (2024)

11/05/2024 (en)
Action & Adventure, Dramma, Sci-Fi & Fantasy,

Il Dottore e la sua compagna Ruby Sunday viaggiano attraverso il tempo e lo spazio, dall'Inghilterra dell'epoca della Reggenza a mondi futuri devastati dalla gu...

Doctor Who parla il protagonista Nguti Gatwa

Come hai reagito quando hai saputo di aver ottenuto il ruolo del Dottore?

Advertisement

Il mio agente mi ha chiamato per dirmi che avevo ottenuto il ruolo proprio mentre stavo entrando nel barbiere. Penso di essere rimasto paralizzato dal peso di 60 anni di storia. Nessuna pressione! Ero molto, molto sopraffatto. Ma sentivo di avere un piccolo pezzo d'oro.

Hai capito in quel momento quanto fosse vasto l'universo di Doctor Who?

No! Mi sento piuttosto sciocco per non aver compreso prima l'enormità di tutto questo. Ma una volta entrato in quel mondo, ho realizzato quanto sia vasto. Ho pensato:'Beh, certo, è Doctor Who!'. Ho subito capito perché è una serie che tutti conosciamo e amiamo. Ti toglie il fiato per quanto è vasta e quanto è immenso il fandom. E sono proprio i fan a rendere assolutamente lo spettacolo ciò che è. Sono il personaggio finale.

Advertisement

Hai ricevuto consigli dagli altri interpreti del Dottore?

Sì. Sono stati incredibili, così solidali. Mi sono imbattuto in Matt Smith a una festa prima che potessi qualunque cosa. Gli dissi che stavo seguendo le sue orme, e lui non aveva idea di cosa stessi parlando. Ma quando è stato annunciato, mi ha mandato un messaggio:'Ah, ora capisco!'. È stato così gentile. È stato tipo 'Prendilo tutto con tranquillità. Se hai mai bisogno di consigli, ecco il mio numero, mandami un messaggio'. Ora che sono nel ruolo capisco cosa intendono. Ciò che significa interpretare quel ruolo non è qualcosa che qualcun altro può capire. Sono molto grato per il loro sostegno.

Come descriveresti il tuo Dottore?

Lo descriverei come un po' sfacciato e sicuro di sé, ma c'è anche una profondità emotiva in lui. Il personaggio è molto forte emotivamente. Questo Dottore mostra apertamente i suoi sentimenti.

Advertisement

Com'è lavorare con Millie?

È incredibile. Lei è una grande attrice, ed è deliziosa. Ci ha affascinato tutti dal momento in cui l'abbiamo incontrata, e questo non è mai cessato, oltre ad aiutare a definire l'energia del mio personaggio, come se fosse l'elemento mancante. Non appena ci siamo incontrati, l'energia e la chimica si sono create semplicemente.

Io e Millie non ci eravamo mai incontrati prima, ma siamo partiti subito col piede giusto. Quella dinamica tra il Dottore e la compagna ha funzionato istantaneamente. Millie è la persona perfetta per questa nuova era. Naturalmente, come sappiamo, la compagna è gli occhi del pubblico e ciò che Millie porta è una leggerezza e una curiosità, ma anche qualcosa di reale e profondo. Penso che sia il veicolo perfetto per il pubblico per unirsi a noi nella nuova era.

Advertisement

E Millie quali sono i tuoi ricordi legati alla visione dello speciale natalizio, il primo in cui sei apparsa?

È tutto un po' confuso. Adoro la cucina di mio padre, e ricordo che il giorno di Natale eravamo tutti seduti a tavola, ma io ero talmente nervosa che non riuscivo a toccare cibo. Ma ero con tutta la mia famiglia stretta in una bolla molto protetta, quindi mi sentivo al sicuro. Tutti erano molto solidali ma allo stesso tempo non ne facevano un gran discorso. Ci è voluto un po' per abituarmi al fatto che stava venendo trasmesso in tutto il mondo. Ma non appena è iniziato, sembrava che fossimo solo noi a guardarlo nel mio salotto.

Come ti sei sentita quando la reazione all'episodio natalizio è stata così universalmente positiva?

Eravamo assolutamente al settimo cielo. La serie offre tanta speranza alle persone. Penso che la gente abbia davvero apprezzato l'episodio natalizio e si sia divertita, ed è tutto ciò che avremmo potuto chiedere. Ero entusiasta!

Perché pensi che Doctor Who abbia un così positivo effetto sulle persone?

È una serie rassicurante. Quando sono triste, guardo sempre i miei programmi rassicuranti e Doctor Who ti fa solo sentire meglio. È un po' come se potessi staccare da tutto ciò che mi preoccupa al momento.

Come descriveresti Ruby?

È una vera palla di fuoco! Non vede l'ora di intraprendere avventure. È carismatica. È il tipo di persona che vede il bicchiere mezzo pieno. È semplicemente molto positiva, penso che sia adorabile. La guardo e penso:'Sì, sono d'accordo con Ruby. Ha ragione. Tutto andrà bene.' Penso che sia bella da vedere.

Ti piace lavorare con Ncuti?

Assolutamente. L'energia è come una partita di tennis. Ruby dice una cosa e il Dottore dice un'altra, ed è come, bam, bam, bam, bam, bam. È così divertente da interpretare. Alla fine di ogni giorno, eravamo esausti perché usavamo così tanta energia. Ma allo stesso tempo, trovavamo sempre un momento della scena in cui potevamo respirare, ed era un po' emotivo e sincero.

È una dinamica così bella da vedere e da interpretare. Alcune delle avventure e delle situazioni in cui si trovano sono davvero divertenti. Ogni volta che pensi:'Oh Dio, come faranno a uscirne?' useranno il loro umorismo, il loro fascino e la loro scintilla. Quindi spero che la gente possa conoscerli, innamorarsi di loro e ridere dei loro viaggi lungo il percorso.

Puoi riassumere Doctor Who in cinque parole?

Magico. Musicale. Soprannaturale. Amabile. Senza tempo (in inglese timeless).

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...