Hunger Games: le principali differenze tra i libri e i film

Autore: Cristina Migliaccio ,
Copertina di Hunger Games: le principali differenze tra i libri e i film

Hunger Games è una delle saghe letterarie fantasy distopiche più amate dal pubblico, e lo dimostra il fervore con cui questo si è avvicinato all'attesissimo prequel del 2023, giunto in sala a distanza di ben 8 anni dall'ultimo film della saga cinematografica (qui la recensione di Hunger Games - La ballata dell'usignolo e del serpente). La mente dietro questi spietati giochi di sopravvivenza è Suzanne Collins, autrice statunitense che ha pubblicato il primo romanzo della saga nel 2008.

Quando si parla di adattamenti cinematografici, si è sempre molto curiosi del cast e delle differenze di trama con l'originale: questo accade perché i fan, per forza di cose, si aspettano una riproduzione fedele dell'immaginario costruito attraverso le pagine, ma si sa che quando si realizza un film - ancor più che nel caso di una serie TV - diverse esigenze tecniche e di tempistica, e talvolta anche artistiche, comportano molto spesso alcune variazioni, talvolta persino sostanziali.

Advertisement

A questo proposito, e con qualche dovuto spoiler, è interessante analizzare le principali differenze tra i romanzi di Collins e la saga cinematografica di Hunger Games, dal primo volume fino a Ballata dell'usignolo e del serpente del 2020.

Hunger Games: differenze tra libri e film

Differenze generali

Tra i libri e i film di Hunger Games, ci sono delle differenze che ricorrono in ogni capitolo, prima fra tutte la prospettiva. Infatti, mentre lungometraggi si sviluppano con un punto di vista esterno e imparziale, i racconti sono narrati dalla stessa Katniss Everdeen (e da Snow in Ballata dell'usignolo e del serpente). C'è poi una maggiore attenzione alla caratterizzazione psicologica dei personaggi, alla loro profondità e al loro pensieri.

Advertisement

Anche il contesto è più ricco: infatti, nei libri ci sono molti più dettagli su Panem, sull'ascesa dei Distretti e soprattutto sulle ragioni dietro gli Hunger Games. In più, sono ancor più sviluppate le dinamiche relazionali tra i personaggi, spesso modificate o omesse nei film.

Prodotto Consigliato

Hunger Games, la quadrilogia completa

Quadrilogia di Hunger Games di Suzanne Collins

Hunger Games

In un futuro distopico, la giovane Katniss Everdeen si offre volontaria al posto di sua sorella per partecipare agli Hunger Games, una competizione mortale organizzata dal Capitol City. Insieme al suo compagno di Distretto, Peeta Mellark, Katniss affronta sfide brutali e lotta per la sopravvivenza, mentre si svelano intrighi politici e sociali che minacciano il fragile equilibrio dei Distretti.

Advertisement

Lions Gate Entertainment, Color Force, Warner Bros. Pictures
Immagine id 5445
Hunger Games

Per quanto riguarda la trama, il film ha apportato diverse modifiche, soprattutto riguardo alcuni personaggi. Volendo procedere in ordine cronologico rispetto agli eventi, ecco i principali aspetto del romanzo che nel lungometraggio sono stati modificati o eliminati.

  • La spilla della Ghiandaia Imitatrice di Katniss le viene regalata dall’amica Madge, non la prende nel Forno. Infatti, il personaggio di Madge non compare nel film.
  • Haymitch è già presente nel momento della Mietitura: ubriaco, cade dal palco e viene portato via in barella.
  • Nel libro si parla dei senza-voce, mentre nel film non si fa alcun accenno.
  • Il personaggio di Seneca Crane non compare nel libro, né viene mai nominato.
  • Non si assiste al lavoro degli Strateghi.
  • Dopo l’esplosione alla Cornucopia, Katniss perde l’udito dell’orecchio sinistro.
  • La ribellione ha inizio nel secondo libro, mentre nel film sono già presenti delle immagini.
  • Cato non si redime durante lo scontro alla Cornucopia e viene colpito dalla freccia di Katniss trascorsa tutta la notte.
  • Al termine degli Hunger Games, Katniss viene operata all’orecchio sinistro, recuperando l’udito. La gamba di Peeta, precedentemente morsa da un ibrido, viene amputata e sostituita da protesi.
  • Durante l’intervista dopo la vittoria, Katniss viene a scoprire che, per proteggerla, Peeta era stato ferito in uno scontro con Cato.
  • Alla fine del libro, Peeta capisce che tutto quello che c’è stato tra lui e Katniss era soltanto una strategia per avere la possibilità di sopravvivere, una scena che nel film è stata omessa.

La ragazza di fuoco

Dopo la vittoria nei 74esimi Hunger Games, Katniss Everdeen e Peeta Mellark si trovano di nuovo sotto i riflettori mentre partecipano al Tour della Vittoria. Tuttavia, la minaccia di una ribellione cresce e Katniss diventa il simbolo di un movimento che potrebbe cambiare il destino dei Distretti. Nel frattempo, si prepara per la 75esima edizione dei giochi, l'edizione speciale chiamata Quarter Quell, che porta con sé nuovi pericoli e tradimenti.

Advertisement

Lions Gate Entertainment, Color Force, Warner Bros. Pictures
Immagine id 4588
Hunger Games: La ragazza di fuoco

Anche in questo caso, alcuni eventi della storia sono stati modificati o eliminati nei film, soprattutto in seguito al cambio di prospettiva della narrazione.

  • Nel libro sono presenti i personaggi di Bonnie e Twill, due donne in fuga dal Distretto 8 che Katniss incontra nei boschi e che avvertono la protagonista della ribellione in corso e dell’esistenza del Distretto 13.
  • Darius, il giovane pacificatore del Distretto 12 che cerca di difendere Gale dalla fustigazione, compare solo nel libro.
  • Non possiamo assistere ai dialoghi tra Snow e il Capo Stratega Plutarch in quanto il punto di vista è quello di Katniss, dunque si tratta di un'aggiunta dei film.
  • Snow dice di essere a conoscenza del bacio tra Katniss e Gale e non mostra alcuna ripresa delle telecamere come nel film.
  • Gale viene fustigato perché accusato di bracconaggio e non perché aveva tentato di difendere Sae, come invece accade nel film.
  • A contrario di quanto detto nell'adattamento, Peeta non sa nuotare.
  • Viene citato più volte il bambino che Katniss fa finta di portare in grembo.
  • Nell'arena, Katniss riceve non solo il paracadute con la spillatrice ma anche altri con cibo e indizi sull'orologio, che nel film non compaiono.
  • Alla fine del libro, Katniss prova a colpire Enobaria e si ricorda della frase di Haymitch "Ricorda chi è il vero nemico”. Nel film, invece, sta per scoccare una freccia a Finnick ed è lui a pronunciare la famosa frase.

Prodotto Consigliato

HUNGER GAMES - Steelbook Collection (4K Ultra HD + Blu-Ray)

La saga completa di Hunger Games con protagonista Jennifer Lawrence in una speciale versione Steelbook 4k ultra HD con i quattro film.

Il canto della rivolta

Katniss Everdeen si trova coinvolta nel cuore della ribellione contro il Capitol. Mentre la resistenza cresce, la protagonista deve navigare tra alleanze instabili, tradimenti e conflitti morali. Il destino di Panem è in bilico e Katniss si trova ad essere il simbolo di una rivolta che potrebbe cambiare il corso della storia.

Advertisement

Gli eventi de Il canto della rivolta sono stati adattati in due film, un'esigenza cinematografica che per forza di cose ha generato moltissime differenze di trama rispetto al romanzo.

Lions Gate Entertainment, Color Force, Warner Bros. Pictures
Immagine id 4589
Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 1

Differenze tra il libro e la Parte 1

  • Il libro comincia con Katniss nel Distretto 12 e non nel 13.
  • Il colpo che le aveva dato Johanna dentro l’arena le ha provocato una commozione cerebrale, per questo non riesce a distinguere la realtà e il medico le consiglia di pensare a cose semplici: è il motivo per cui pronuncia spesso la frase “Mi chiamo Katniss Evergreen, sono nata nel Distretto 12″.
  • Nel libro è presente Fulvia Cardew, il braccio destro di Plutarch, omessa nel film.
  • Nel libro, quando Capitol City attacca il Distretto 13, tutti scendono ancora di più sottoterra per rifugiarsi, mentre nel film questo non avviene.
  • Nel libro Katniss non scappa alla vista delle rose, ma è agitata e non riesce a registrare un pass-pro convincente, così crolla e urla finché non anestetizzata.
  • Il discorso di Peeta è un po’ diverso nel libro e quando Katniss fa per andarsene la Coin cerca di ordinarle di restare, chiamandola “soldato”: un tentativo vano e Katniss si rifugia in un armadietto.
  • Nel libro non viene mostrato il salvataggio dei vincitori.
  • Katniss, per distrarre Snow, non entra in contatto diretto con lui tramite un videomessaggio in diretta, dunque è scena presente solo nel film.
  • L’arco che le ha fatto Beete ha un sistema di riconoscimento vocale: quando Katniss gli dice “Buonanotte”, questo si disattiva e diventa inutilizzabile, un dettaglio interessante non riportato nel film.
  • Il Morso della Notte è dato prima dell'atterraggio nel Distretto 8.
  • Nel libro Plutarch crede che l'attacco sia stato già programmato, mente nel film è una risposta alla presenza di Katniss.
  • Katniss capisce da sola che Pollux è un senza-voce, mentre nel film le viene spiegato in quanto non è mai stato fatto riferimento.
  • Il discorso finale della Coin non c’è, ma è stato inserito nel film per donare una chiusura migliore in vista de Il canto della rivolta - Parte 2.

Lions Gate Entertainment, Color Force, Warner Bros. Pictures
Immagine id 5446
Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2

Differenze tra il libro e la Parte 2

  • Cartwright, ragazza del Distretto 12, nel libro aiuta Peeta a fare chiarezza tra i suoi ricordi depistati, ma film non è presente.
  • La Comandante Paylor, destinata a prendere il posto della Coin alla fine della guerra, compare meno spesso nel libro.
  • Haymitch non va nel Distretto 2 insieme a Katniss, ma è in collegamento con lei attraverso un auricolare, a differenza del film.
  • Nel romanzo non è presente l’addestramento militare con Katniss, Johanna e Finnick.
  • Katniss non viene incaricata di far parte di una missione a Capitol City, ma sceglie volontariamente di andare nella capitale con l’intenzione di uccidere Snow: per questo si nasconde su un hovercraft e raggiunge i ribelli.
  • L’ordine dei baccelli è invertito: il combattimento con gli ibridi avviene dopo il Tritacarne e lo sconto con i Pacificatori, mentre nella pellicola è stato inserito prima.
  • Non compare affatto Caeser Flickerman nei notiziari alla TV, figura che invece incontriamo nel film.
  • Sono assenti la maggior parte delle scene che vedono il Presidente Snow protagonista, come il banchetto con i suoi Ministri, visto che il punto di vista nei romanzi è quello di Katniss.
  • Quando Katniss e Gale tentano di raggiungere il Palazzo Presidenziale di Snow, incontrano solo Pacificatori, nessun baccello attivo come invece nel film.
  • Alcune delle morti avvengono in modo diverso, come quella di Leeg 1 e 2: nel romanzo, muoiono in momenti diversi, una uccisa nelle prime fasi d'incursione a Capitol City, l'altra in seguito al Tritacarne. Nel film, entrambe muoiono in un'esplosione.
  • Gale sceglie di allontanarsi da Katniss e di andare nel Distretto 2, mentre nel film è lei a dirgli addio, ritenendolo colpevole dell'attacco con i paracaduti.
  • Nel romanzo Katniss affronta la morte di Prim in un modo completamente diverso dal film.
  • Il corpo di Katniss è pieno di innesti cutanei e cicatrici e la protagonista trova conforto nella Morfamina. Inoltre, passa lunghi periodi in silenzio pensando al suicidio. Nel lungometraggio, questi aspetti sono molto meno approfonditi.
  • Nel romanzo c'è molta ambiguità sulla fine di Snow.
  • I figli di Katniss e Peeta hanno un’età diversa.

Ballata dell'usignolo e del serpente

Nel pequel della saga di Hunger Games, seguiamo il giovane Coriolanus Snow, destinato a diventare il futuro Presidente di Panem. Ambientato durante il decimo Hunger Games, il libro esplora le origini oscure di Snow alla ricerca di prestigio e potere. Attraverso la sua relazione con il tributo Lucy Gray Baird, emergono intrighi, ambizioni e la cruda realtà del mondo che prelude agli eventi successivi.

Lions Gate Entertainment, Color Force, Warner Bros. Pictures
Immagine id 5447
Hunger Games: La ballata dell'usignolo e del serpente

Per ora La ballata dell'usignolo e del serpente sembra l'adattamento con meno divergenze rispetto al romanzo originale di Collins: vediamo quali sono le differenze più evidenti.

  • Coriolanus parla alla sua famiglia e ai suoi compagni di classe della possibilità di vincere il Plinth Prize oltre la metà della storia, mentre nel film questo accade nei primi minuti.
  • Clemensia Dovecote, dopo l'attacco dei serpenti della Dottoressa Gaul, viene ricoverata in ospedale e la sua pelle si riempie di scaglie colorate, mentre nel film tutto questo non viene mostrato.
  • Alcune battute e passaggi narrativi che si svolgono nell'arco di qualche settimana, nel film sono stati condensati, come la permanenza di Snow in ospedale.
  • Nel libro, Coriolanus e Lucy Gray si baciano nell'ultima sessione di mentoring davanti a tutti i compagni di classe, mentre nel film i due sono separati dalle sbarre e Snow si tira indietro incerto.
  • Alcuni personaggi del libro non appaiono nel film, come il reporter Lepidius Malmsey, sublimato nel personaggio di Jason Schartzman. Oppure Pluribus, proprietario di una discoteca e commerciante nel mercato nero che non troviamo nel lungometraggio.
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...