Star Wars: The Acolyte, cos'è il Voto di Barash?

Autore: Manuel Enrico ,

Nel secondo episodio della nuova serie di Star Wars disponibile su Disney Plus, The Acolyte, viene mostrato un aspetto mai visto prima in live action delle tradizioni Jedi. Uno dei bersagli di Mae, la misteriosa assasina in cerca di vendetta, è il Maestro Torbin (Dean-Charles  Chapman), che viene mostrato mentre sta rispettando il Voto di Barash.

Abbonati adesso a Disney Plus a partire da 5,99€ al mese

Advertisement

Raro giuramento assunto da alcuni Cavalieri Jedi, il Voto Barash è un percorso alternativo per i membri dell'Ordine Jedi, solitamente come gesto di penitenza e pentimento per errori commessi.

Cos'è il Voto di Barash?

Secondo quanto raccontato nel secondo episodio di The Acolyte, Vendetta/Giustizia, il Maestro Tobin potrebbe avere compiuto questo passo per qualcosa legato al passato della stessa Mae, un evento così grave che spinge infine il Maestro ad accettare l’estrema punizione in cambio del perdono di Mae.

Coloro che prendono il Voto Barash si allontanano dalle attività dell'Ordine Jedi, intenzionati a concentrarsi meglio sulla volontà della Forza stessa, annullando le proprie motivazioni e desideri, in nome di una più salda e pura connessione con la Forza.

Advertisement

Detto questo, diversi Jedi hanno preso il Voto di Barash come forma di penitenza ed espiazione dopo errori o momenti critici in cui hanno sofferto o deviato dai principi del Sentiero Jedi. È questo il caso del Maestro Jedi Torbin, che dopo gli eventi che hanno segnato il passato di Mae e Osha ha intrapreso questo cammino, non parlando con nessuno da quel momento.

La nascita del Voto di Barash

Nel Canon di Star Wars, il Voto Barash ha avuto origine per la prima volta con la Maestra Jedi Barash Silvain, durante l’Era dell'Alta Repubblica. Barash era una Jedi Kage che spesso viaggiava con il Maestro Jedi Porter Engle. 250 anni prima degli eventi de The Acolyte nel 382 BBY (ossia prima di Una Nuova Speranza), la missione di Barash e Porter a Gansevor per porre fine a un brutale assedio vide Barash essere guidata erroneamente dalle proprie emozioni, che offuscavano il suo giudizio.

Advertisement

L’errore di Barash ha causato la perdita di molte vite prima che l'assedio terminasse. Questa tragedia ha portato Silvain a decidere di allontanarsi completamente dall'Ordine Jedi come atto di penitenza per ricentrarsi nella Forza. Negli anni e nei secoli seguenti, il Voto di Barash sarebbe stato fatto anche da altri Jedi, e il nuovo giuramento è stato chiamato con il suo nome.

Secondo i fumetti canonici di Star Wars, più di 14.000 Jedi hanno preso il Voto di Barash nell'arco temporale di Star Wars. Pur sembrando un numero piuttosto grande, è una finestra temporale piuttosto ampia in cui i Jedi potevano scegliere di fare questo giuramento, dall'epoca dell'Alta Repubblica fino alla fine dell'Ordine Jedi dopo l'Ordine 66 in La Vendetta dei Sith. Tuttavia, non è un numero così grande considerando che il numero degli Jedi dell'Ordine era di circa 10.000 Cavalieri Jedi in qualsiasi momento.

Quanti Jedi hanno scelto il Voto di Barash?

Nonostante i migliaia di Jedi che avrebbero preso il Voto Barash, solo un altro Maestro è noto per averlo preso oltre a Barash e il Maestro Torbin.

Advertisement

Il Maestro Jedi Kirak Infil'a ha preso il Voto di Barash molto tempo prima dell'inizio dell'era prequel, un Jedi longevo vivo già durante l'epoca dell'Alta Repubblica. Conosciuto per la sua abilità come duellante, lo scopo unico di Kirak è diventato alla fine il combattimento, motivando il Maestro Jedi a prendere il Voto Barash e a vivere in un monastero Jedi sulla luna del fiume di Al'doleem. Tuttavia, ciò significava anche che Kirak sopravvisse agli eventi dell'Ordine 66 a causa del suo non coinvolgimento nelle Guerre dei Cloni.

Kirak fu alla fine scoperto da Darth Vader nei primi giorni dell'Impero. Uccidendo il Maestro Jedi, fu il cristallo di kyber della spada laser di Kirak che Vader prese e fece sanguinare  per la sua prima lama Sith. Detto questo, Kirak credeva che sconfiggere Vader avrebbe segnato la fine del suo giuramento, il motivo per cui aspettava da tempo al monastero.

Advertisement

L'unico altro aderente al Voto di Barash noto fu il Cavaliere Jedi Dez Rydan durante l'Alta Repubblica. Temendo che la sua connessione con la Forza fosse stata danneggiata dopo un incontro con uno dei predatori della Forza noti come gli Innominati dei Nihil, Rydan prese il suo voto nel tentativo di ripristinare i suoi legami con la Forza.

Obi-Wan e Yoda hanno scelto il Voto di Barash?

Mentre non c'era un vero e proprio Ordine Jedi da cui allontanarsi dopo l'Ordine 66 e l'ascesa dell'Impero, Obi-Wan Kenobi e Yoda entrambi si sono allontanati dalla galassia dopo La Vendetta dei Sith. Come tale, i loro rispettivi esili potrebbero essere considerati una forma del Voto Barash. Tuttavia, gli anni iniziali di esilio di Obi-Wan erano molto più oscuri e potenzialmente persino l'opposto, visto che si è chiuso alla Forza prima di riconciliarsi con il suo passato come visto nella serie su Obi-Wan Kenobi.

Marvel Studios
Winter Soldier
Winter Soldier

Detto ciò, sia Yoda che Obi-Wan hanno mantenuto forti connessioni con la Forza nonostante il loro tempo in esilio, e Kenobi ha anche comunicato con lo spirito della Forza del suo vecchio maestro Qui-Gon Jinn. Allo stesso modo, entrambi alla fine rompono il loro isolamento per aiutare a addestrare Luke Skywalker come la nuova speranza della galassia, come visto nella trilogia originale. Infine, sono diventati entrambi spiriti della Forza, testimonianza della forza del loro legame nel mantenere le loro identità nella Forza Cosmica.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...