X-Men '97: come si evolveranno i personaggi nella serie?

Autore: Manuel Enrico ,

Il ritorno dei mutanti di Marvel Comics con X-Men 97 sta appassionando i fan dei Figli dell’Atomo, soprattutto coloro che avevano amato in passato Gli Insuperabili X-Men (X-Men: The Animated Series). La serie cult degli anni 90 era stata fondamentale nel presentare a una nuova generazione i mutanti marveliani, puntando soprattutto alla caratterizzazione di alcuni personaggi chiave, divenuti immediatamente dei beniamini del pubblico.

Una particolarità che è stata preservata anche nella nuova serie animata mutante disponibile su Disney Plus. Proseguendo le vicende di Gli Insuperabili X-Men, X-Men 97 riprende la storia proprio dal finale della precedente serie, raccogliendo un’eredità tutt’altro che semplice, soprattutto in merito ad alcuni personaggi che sono ora messi in un ruolo di guida per la comunità mutante tutt’altro che semplice.

Advertisement

In X-Men 97 vedremo personaggi chiave affrontare importanti evoluzioni emotive 

Si tratta di un passaggio narrativo importante, che nuovamente vedrà nell’originale cartaceo una linea guida cui affidarsi. Di questo è convinto anche Brad Winderbaum, responsabile streaming e animazione di Marvel Studios, che in un’intervista con Screen Rant ha dato una precisa visione di come X-Men 97 sia legato alla precedente serie, anche sul piano della caratterizzazione ed evoluzione dei personaggi.

Dopo la scomparsa di Xavier in Addio, Xavier, il ruolo di guida degli X-Men ricade su Scott Summers. Memori del suo ruolo nei comics dei mutanti, questo passaggio è fondamentale per contribuire a definire uno dei personaggi più complessi e affascinanti dell’universo mutante.  Era necessario trovare quindi una giusta caratura per Cyclops, andando a riconnettersi alle sue origini:

Advertisement

È un orfano, deve gestire i suoi problemi con l’abbandono e ha giurato di essere un buon padre. Questo è uno dei motivi perché guarda ammirato a Xavier. Purtroppo, nel tipico stile drammatico degli X-Men, si trova con il suo peggior incubo che si avvera ed è costretto a far fronte alle conseguenze. Questo pendolo oscilla pericolosamente e quando si realizza, lo fa in modo molto emotivo verso la fine della stagione, portando a uno dei miei momenti preferiti della serie, a esser onesti

Uno degli aspetti più amati della precedente serie era la presenza di personaggi presi dai comics Marvel e divenuti immediatamente beniamini del pubblico. Da Nightcrawler ad Alfiere, senza dimenticare Cable, volti noti dei fumetti mutanti hanno conquistato il piccolo schermo accrescendone la fan base, una possibilità che viene valorizzata da Winderbaum:

Ci sono certi personaggi che davvero si distinguono nei ricordi della serie originale, Alfiere probabilmente è l’esempio migliore. Lo immagini un po' parte del gruppo, anche se era solo un personaggio ospite. Ecco perché abbiamo pensato, "Bishop fa parte del gruppo ora", solo perché è quello che ricordiamo. Ricordiamo anche che Morph faceva parte del gruppo, quindi sono più in primo piano. Metterei anche Kurt in quella lista. È un personaggio di impatto nei fumetti, considerato come in quegli anni fosse al centro di un grande interesse, con Kitty Pride ed Excalibur. Siamo entusiasti che Nightcrawler torni, gioca un ruolo importante nello show e a volte diventa il protagonista del gruppo.

Abbonati adesso a Disney+ a partire da 5,99€

Advertisement
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...