Guida al Manga, recensione: Osamu Tezuka si mette a nudo e ci insegna a disegnare

Autore: Federica Polino ,

Dopo Dove Nasce l’Orrore di Junji Ito, J-POP Manga arricchisce il proprio catalogo di manga in uscita con l’ennesimo attesissimo titolo: Guida al Manga, un compendio su come scrivere e disegnare manga redatto da Osamu Tezuka nel 1977. L’autore, padre di Kimba il Leone Bianco ed Astro Boy (e non solo), è il protagonista della Osamushi Collection, una collana ideata dall'editore atta a celebrare le opere del maestro.

Guida al Manga è un vadecum ideato per aiutare tutti coloro che puntano a diventare mangaka o a scoprire i segreti che si celano dietro il prodotto finito: citato anche in opere di altri artisti e ricordato come imprescindibile guida per dilettanti sia dal maestro dell’horror, Junji Ito, sia da autori più giovani, come Keigo Shinzo (autore di Hirayasumi, Randagi), il volume unico è disponibile dal 29 maggio in tutte le fumetterie e gli store online.

Prodotto Consigliato

Guida al manga

Guida al manga Osamu Tezuka, J-POP Manga

Non importa saper disegnare

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Informazioni, chicche, curiosità, esempi, consigli utili e qualche esercizio per fare pratica: ecco il tesoro che si cela nel forziere redatto dal padre del fumetto giapponese, Osamu Tezuka. 

Advertisement

Un compendio tascabile pubblicato nel 1977 in Giappone, all’epoca rivolto ad illustratori in erba che, affascinati dal mondo dei manga, avrebbero voluto affrontare l’impervio cammino per divenire mangaka: indispensabile a novellini non professionisti.

Advertisement

Con l’obiettivo di portare centinaia, migliaia di persone che non hanno mai disegnato fumetti a cimentarsi nell’impresa con l’ausilio di un’unica guida

Col tempo, Guida al Manga è divenuta una lettura fondamentale nel vasto panorama di manuali esistenti, per motivi che vanno ben oltre la mera mestizia nella realizzazione di un fumetto.

Il volume, infatti, è un mix di tecniche, ragguagli e considerazioni unite ad esempi pratici frutto dell’esperienza di Tezuka stesso: esilaranti spunti di riflessione e racconti di vita vissuta, sprazzi di carriera disseminati qua e là, arricchiscono la lettura rendendo la fruizione della Guida piacevole anche a chi non è interessato a diventare mangaka.

Advertisement

Come espresso dal maestro in prefazione, essere istruiti in fatto di manga è, al giorno d’oggi, quasi necessario poiché quest’ultimo può facilmente essere utilizzato in qualità di mezzo di comunicazione altresì efficace:

I nostri sono tempi in cui essere istruiti in fatto di manga e saperne usare almeno le tecniche di base costituisce un mezzo di comunicazione semplice e veloce per trasmettere concetti ad alunni o studenti.

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Conoscere il dietro le quinte delle opere che tanto amiamo è il reale punto di forza dell’opera, ciò che la rende unica ed inimitabile: un tesoro per gli appassionati del settore che, cullati dallo stile fresco e schietto del maestro, potranno addentrarsi nei meandri di una società molto lontana da quella occidentale

Advertisement

Un esempio lampante sono le considerazioni del maestro circa il passato, tant’è che spesso si ritrova a divagare, per nostra fortuna, immerso nei suoi ricordi, fornendoci una serie di interessantissime informazioni in merito agli anni in cui ha avuto inizio la sua carriera, quando ancora si diventava autori di manga per il mero gusto di inchiostrare, oppure perdendosi in considerazioni circa coloro che, ad oggi, si buttano nel mondo dei media con un eccesso di fiducia in sé stessi:

Prima di partire alla volta della strada verso il professionismo, tuttavia, sarà necessaria una spiccata individualità; in cosa essa consista, non è noto a colui che disegna, e saranno terze persone a scoprirlo. Insomma, cadere nell’autocompiacimento e buttarsi nel mondo dei media con un eccesso di fiducia in sé porterà a un rovinoso tonfo […].

Il mondo dei manga è più crudele di quanto voi pensiate.

O ancora, immersi nella lettura, ci imbatteremo in riflessioni sulla natura del manga, che egli stesso definisce un modo per esprimere con immagini i propri desideri, o ancora nell’opinione dell’autore circa la necessità di infondere nel fumetto una buona dose di spirito beffardo, ma anche di falsità, assurdità e incoerenza: armi potentissime per il popolo e, spesso, ingredienti necessari al successo di un’opera.

Intervistatore: Come definirebbe l'essenza di un manga?

Tezuka: satira.

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Gli schizzi inediti

Ad accompagnare le spiegazioni dettagliate di Tezuka troviamo, inoltre, una serie di schizzi inediti realizzati appositamente per l’occasione, il che rende la lettura dei paragrafi oltremodo piacevole, accompagnando il lettore nell’apprendimento dei passaggi da eseguire ed allenando la Memoria Visiva, come avviene con il paragrafo Fare uno schizzo mentale di ciò che si vuole disegnare:

Advertisement

Qui Tezuka si focalizzare sull’importanza di allenare la memoria grafica, sfidando il lettore a prestare attenzione allo schizzo per poi porgli domande su quest’ultimo un paio di pagine più avanti.

Un volume interattivo che accanto a dimostrazioni ed esempi fornisce degli esercizi da completare a tutti gli effetti, invogliando il lettore a mettersi in gioco.

Il Contenuto

Il volume Guida al Manga presenta un’intuitiva ripartizione in capitoli, a prova di dilettante:

  • Parte I – Creare Disegni;
  • Parte II – Creare Idee;
  • Parte III – Creare Manga;
  • Parte IV – Appendice;
  • Postfazione – un’interessante intervista a Tezuka.

Nella Parte I, il mangaka condivide consigli utili su come passare dallo scarabocchiare individui simili a bambole di Fukusuke sino all’imbastire una tavola completa: i migliori strumenti da procurarsi, come disegnare volti, espressioni, corpi, come dare sensazione di dinamicità agli schizzi attraverso le invisibili Linee Cinetiche, creando azioni iperboliche (metafore che rappresentiamo graficamente) che ci permettano di rendere l'idea che un personaggio sia morto, innamorato, confuso, annoiato o terrorizzato.

Il tutto presentato con un linguaggio garbato e gentile, ma non troppo, a mo’ di un padre che impartisce una lezione al proprio figlio.

Penserete che tratti solo di scarabocchi, e avete ragione: lo sono. Il manga trova origine negli scarabocchi. […] Viene facile disegnare gli scarabocchi: non devi mostrarli a nessuno, puoi disegnare tutto quello che vuoi, e puoi farlo in tranquillità, a prescindere che tu abbia dimestichezza o meno. Questa è la vera natura del manga.

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Tezuka, poi, è un genitore a tutti gli effetti, papà di Kimba e Astroboy: egli ha apportato (e continua a farlo) un contributo fondamentale alla formazione dei giovani mangaka: non solo in quanto dispensatore di utili consigli su quali attrezzi del mestiere procurarsi o come approcciarsi al foglio, al disegno, all’editore, ma soprattutto perché disponibile a svelare le proprie tecniche.

Attraverso un'analisi attenta del suo stesso stile grafico e linguistico, esamina minuziosamente le sue creazioni, fornendoci una spiegazione ed invitando i lettori convinti di non saper disegnare a non abbattersi, poiché grazie alle disposizioni contenute nel volume, anche loro saranno in grado di creare un manga.

Dunque, signore e signori convinti di non saper disegnare, bambini e studenti che lamentate di fare disegni orribili, non temete: anche voi sarete sicuramente in grado di fare fumetti, ma non prima di comprendere le questioni sollevate di seguito.

L’autore si mette a nudo, condividendo la sua arte e le sue regole, quelle che lo hanno reso il dio dei manga.

Oltretutto, in aggiunta ai consigli utili per principianti, il maestro ci tiene a condividere anche perle utili a chi ha già inforcato un pennino: ad esempio, l’invito a bruciare leggermente le setole in punta del pennello per agevolarci nell’operazione di riempimento, oppure utilizzare un ritaglio di carta per coprire gli errori sul foglio senza dover gettare all’aria il frutto di ore di lavoro, o ancora l’importanza della memoria fotografica per registrare i tratti distintivi tipici di un volto o un oggetto.

Fare fumetti non consiste nel ricopiare su carta oggetti reali, ma nel dare forma grafica a un’immagine che fluttua nella propria testa.

Procede poi col suggerire consigli sull’utilizzo del bianco nelle tavole, o come evitare di sporcarsi (e sporcare) con la tecnica dell’aerografia, sino a brevi lezioni di tipografia, mostrandoci tecniche rudimentali di disegno per riprodurre parti del volto, differenziando varie tipologie di occhi (ad esempio gli occhi Sanpaku), nasi, bocche e sguardi che conferiscono espressività ai personaggi: talvolta è necessario un viso eloquente per esprimere un concetto.

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Nella seconda parte del volume, l’autore incentra il discorso sulla Creazione delle Idee, partendo dalla necessità di abbozzare ed in seguito valorizzare l’idea iniziale, selezionando poi la modalità che riteniamo più giusta per catturare l’attenzione del lettore: attraverso il metodo induttivo (dall’esito alla causa scatenante) o deduttivo (dalla situazione iniziale, all’azione, sino a giungere all’esito) saremo in grado di imbastire una trama originale, senza cascare nella banalità.

Potrebbe essere utile per un dilettante partire dallo yonkoma manga, ovvero la modalità base di disegno di una vignetta composta da 4 parti:

  • ki – indica le cause e premesse della vicenda;
  • sho – indica gli sviluppi che partono dalle premesse;
  • ten – indica la situazione in cui le premesse vengono sconvolte completamente;
  • ketsu – conclusione.

Lo yonkoma manga è un metodo che rappresenta una storia dividendola in quattro sequenze. Grazie a questa operazione, […] costruire una storia diventa sorprendentemente facile.

Prosegue poi dispensando alcuni consigli circa la necessità di integrare elementi utili a creare il comico, differenziando le tipologie di comicità esistenti: come ottenere un effetto bizzarro, una gag, lo slapstick, concludendo con i giochi di parole.

Infine, arricchisce la Parte II con un eserciziario vero e proprio a disposizione di tutti coloro che intendano dilettarsi con la creazione di un manga, riportando esempi e test da svolgere.

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

La Parte III del volume, invece, è incentrata sulla vera e propria esegesi del Manga e di come alcuni elementi possano decretarne il successo (o l’insuccesso): in primis, Tezuka ci tiene a precisare che la storia debba piacerci.

Se il mangaka dovesse tessere una trama copia-incollata da altrui lavori solo per il gusto di veder pubblicato il proprio manga, sarà quasi certamente un fiasco: la storia deve piacere prima di tutto al proprio creatore, come un padre o una madre che amano il proprio figlio.

Solo in un secondo momento, Tezuka procede con la sequela di consigli ed accorati suggerimenti, stavolta puntando il focus su personaggi e tematiche da trattare: è più probabile che un manga abbia successo se il protagonista sarà dotato di una forte personalità e di un volto riconoscibile che trasudino carisma, dettagli che saltino immediatamente all’occhio del lettore. Il tutto corredato da esempi di campinature, retini, composizione e bozzetti che ritraggono le varie emozioni.

Altro vantaggio è dato dalla presenza di un’ottima regia ed un copione intuitivo: riempire il foglio di balloon e digressioni difficilmente funziona, tuttavia anche un manga privo di contenuti e tematiche rilevanti avrà vita breve.

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Appendice

In appendice il maestro suggerisce una serie di esempi su come applicare il disegno manga alla vita di tutti i giorni: ad esempio, come il manga può essere usato dai maestri nelle scuole, per veicolare efficacemente un messaggio; o ancora, come due genitori possono sfruttare il mezzo-manga per comunicare con i propri figli piccoli (la comunicazione accogliente); per poi concludere condividendo le sue considerazioni e consigli sul Come diventare mangaka.

Guida al Manga è un volume interessante, ben congeniato, una chicca per gli appassionati e, tutt'oggi, imprescindibile manuale artistico sia per fumettisti in erba, sia per semplici cultori del genere.

Ricco di chicche e curiosità, esercizi e test, questo piccolo compendio risulta indispensabile per comprendere a pieno il mondo dei manga degli anni 70: vi stupirà scoprire quanto i consigli di Tezuka siano ancora attuabili, nel 2024, in quasi tutti i campi. 

Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga
Guida al manga - J POP Manga

Immagine in evidenza tratta da Guida al Manga di Tezuka, via amazon.it

Commento

cpop.it

85

Guida al Manga è un compendio tascabile ideato da Osamu Tezuka nel 1977 per aiutare gli autori in erba, tutti coloro che puntavano (e puntano) a diventare mangaka o a scoprire i segreti che si celano dietro il prodotto finito: informazioni, chicche, curiosità, consigli utili e qualche esercizio per fare pratica, il tutto unito ad esempi pratici frutto dell’esperienza di Tezuka stesso, esilaranti spunti di riflessione e racconti di vita vissuta, sprazzi di carriera disseminati qua e là. Un volume interattivo che invoglia il lettore a mettersi in gioco.

Pro

  • Ricco di informazioni circa il dietro le quinte della carriera di mangaka.
  • Utili consigli pratici per tutti i dilettanti: materiali, come disegnare volti, corpi, movimento etc.
  • Pregno di spunti di riflessione, esperienze e racconti di vita vissuta del maestro.
  • Analisi approfondita dell'utilità del manga, anche sotto il profilo sociale.

Contro

  • Un po' confusionario, malgrado sia diviso in Capitoli e paragrafi, risulta a tratti ripetitivo.
  • Per gusto personale, sarebbe stato apprezzato mantenere il formato di lettura da dx verso sx.
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...