L’Attacco dei Giganti Stagione Finale Parte 3: tutto ciò che sappiamo

Autore: Roberto Strignano ,
Copertina di L’Attacco dei Giganti Stagione Finale Parte 3: tutto ciò che sappiamo

L’Attacco dei Giganti Stagione Finale Parte 3 (Shingeki no Kyojin The Final Season Kanketsu-hen) rappresenta l'atteso adattamento anime che concluderà la celebre serie manga omonima, Shingeki no Kyojin di Haijme Isayama. In questo contenuto riportiamo le informazioni attualmente disponibili sui nuovi sviluppi che condurranno la storia verso il tanto atteso epilogo di una delle opere più amate, discusse e seguite degli ultimi dieci anni.

Lo studio di animazione Wit Studio, guidato dalla regia di Tetsuro Araki, ha dato vita all'ambizioso progetto che ora si avvia verso una conclusione imminente, caratterizzata da un lavoro meticoloso da parte degli animatori e dei responsabili dello studio di animazione MAPPA (Chainsaw Man, Jujutsu Kaisen e Vinland Saga Stagione 2 tra gli altri).

L’Attacco dei Giganti Stagione Finale Parte 3: tutto ciò che sappiamo

Una panoramica della serie

Precisamente, lo studio di animazione MAPPA ha assunto la responsabilità dell'adattamento a partire dalla Stagione Finale nel 2020. Durante il processo di produzione è stata presa la decisione di frammentare la Stagione Finale in tre parti al fine di garantire una migliore qualità dell'anime e flessibilità nei tempi.

Advertisement

Le tre parti sono intitolate come segue: L'Attacco dei Giganti: Stagione Finale, L'Attacco dei Giganti Stagione Finale: Parte 2 e L'Attacco dei Giganti Stagione Finale: Parte 3. La prima parte è stata trasmessa tra dicembre 2020 e marzo 2021, mentre la seconda parte è andata in onda da gennaio a marzo 2022. La terza parte è a sua volta suddivisa in due metà, con la prima metà disponibile dal 4 marzo 2023, mentre la seconda metà sarà presentata al pubblico il 4 novembre 2023.

Advertisement

Il manga omonimo è stato creato da Hajime Isayama e pubblicato tra le pagine mensili di Bessatsu Shonen Magazine. Nel 2011 il manga ha ottenuto grande visibilità e ottenuto il primo posto al concorso Kodansha Manga Award nella categoria miglior shonen dell'anno.

Poco più di dieci anni dopo arriva il Capitolo conclusivo (139) serializzato ad aprile 2021, per poi essere raccolto in Volume (34°) nel giugno 2021.

Adesso, dopo quasi due anni dalla conclusione del manga, si sta realizzando anche l'adattamento animato con la partecipazione dello stesso autore, attualmente libero dalle scadenze imposte dalla casa editrice Kodansha.

Advertisement

Il finale dell'anime presenta l'epico conflitto tra Marley e Eldia caratterizzato dall'assalto dei Giganti, creature fameliche e distruttive determinate a decimare l'umanità. Il protagonista, Eren Jaeger, ha sempre mostrato la volontà di eliminare ogni entità distruttiva per la salvezza dell'umanità.

Nel suo ruolo di eroe egli ha vissuto tanto a lungo da trasformarsi in un antagonista. A un certo punto si rende conto che le sue intenzioni non sono sufficienti e che è necessario qualcosa di più, anche a costo di ferire le persone a cui tiene e gli innocenti. Perciò Eren decide di portare su di sé il dolore e le speranze di tutti e, nel bene e nel male, affronta il destino scritto, un elemento che nell'opera di Isayama sembra immutabile seppur continui a ripetersi, plasmando il futuro.

Naturalmente i suoi storici compagni non rimarranno a guardare e ciò porterà a una guerra totale il cui esito è impossibile da prevedere.

I punti focali da sviluppare

Dopo aver tradito suo fratellastro Zeke, il piano di Eren prevede la distruzione totale utilizzando il potere del boato generato dalla coordinata del Gigante Fondatore, dando inizio alla cosiddetta "Marcia dei Giganti". Eren mira a distruggere il resto del mondo, anche a costo di coinvolgere persone innocenti e bambini, lasciando intatta solo la sua isola natale e quella dei suoi amici storici, Paradis. Ciò che Eren ha immaginato nella sua mente si sta realizzando, ma Armin e i suoi compagni faranno tutto il possibile per cercare di fermarlo. Eren, ormai perso in se stesso, è cambiato e non mostra più interesse nella protezione dell'umanità già ferita, cosa che un tempo lo contraddistingueva.

Advertisement

Arrivati a questo punto della storia, pertanto, bisogna necessariamente limare la narrazione sul destino di Paradis, il punto di vista di Eren ora che pare non seguire più il mutuo obiettivo dei suoi storici compagni e, infine, chiarire la vera origine dei Giganti.

La storia della giovane Ymir ha gettato luce sul modo in cui il potere dei Giganti è stato trasmesso di generazione in generazione, ma ci sono ancora incertezze riguardo alle sue origini. Dall'aspetto di un organismo parassitario simile a una spina dorsale, il seme della distruzione ha scelto di unirsi a Ymir durante la sua fuga dai rapitori Eldiani e da quel momento nulla è stato più come prima. Tuttavia, il quadro non è ancora completamente chiaro, soprattutto per quanto riguarda la connessione tra il Gigante Fondatore (Eren), il Sentiero ultraterreno e la creatura stessa.

Dopo la dichiarazione di guerra di Eren all'umanità al di fuori delle mura, seguita dall'attacco di Willy Tybur e la conseguente perdita di vite innocenti, l'isola di Paradis si trova nuovamente sotto l'attacco delle intenzioni bellicose di Marley. È comprensibile che la popolazione al di là dell'oceano debba difendersi dagli omicidi causati dall'odio del portatore del Gigante Fondatore.

Advertisement

Secondo l'avvertimento di Eren, non c'è più tempo per pensare razionalmente. Da tempo l'umanità è intrappolata in una catena di distruzione, pertanto è necessaria un'azione decisa e risoluta. Questa posizione si oppone a quella del suo vecchio amico, Armin, che invece punta a una soluzione diplomatica per negoziare la pace con Marley e salvare Paradis. Una terza alternativa viene proposta da Zeke, il fratellastro di Eren, che addirittura suggerisce l'estrema opzione dell'eutanasia, imperfetta ma fattibile. Attraverso questo atto risultante dal sangue reale di Zeke e il potere del gigante fondatore di Eren, l'umanità cesserebbe di procreare e si porrebbe fine al disastro che è stato perpetrato fino ad ora.

La battaglia tra queste ideologie giocherà un ruolo importante nella risoluzione di questa antica guerra, sino all’agognato epilogo.

Il punto di vista di Eren è sicuramente quello che richiede una revisione narrativa più approfondita. Negli sviluppi recenti il personaggio ha subito un profondo cambiamento, sebbene il suo obiettivo di raggiungere la libertà rimanga lo stesso. Ciò che è mutato è il suo approccio per conseguirla, incluso il compiere atti violenti contro persone innocenti (come nel caso dell'attentato a Willy Tybur) e contro umani non colpevoli purché siano di Marley, la nazione avversaria attuale. Tuttavia, è importante fare chiarezza sul destino dei suoi amici storici di Paradis nel caso in cui Eren, che desidera preservare la vita dell'isola e dei suoi abitanti, decida di portare avanti la Marcia dei Giganti fino alla fine.

È vero che attraverso questo approccio Eren potrebbe riuscire a decimare gran parte dei suoi nemici. Tuttavia, non bisogna sottovalutare il fatto che proprio questi nemici, dotati di nuovo armamento, reagirebbero sicuramente aprendo il fuoco contro coloro che Eren vorrebbe preservare. Quindi, il principale obiettivo da abbattere potrebbe finire per mettere in pericolo i suoi stessi piani e intenzioni.

Inoltre, la relazione tra Eren e Mikasa sta diventando sempre più controversa. Nonostante siano cresciuti come fratellastri e abbiano un legame familiare molto stretto, nonostante la mancanza di un legame di sangue, adesso la possibilità di una relazione romantica tra di loro è messa seriamente in dubbio a causa delle azioni di Eren durante l'incontro verbale con Mikasa e Armin. Durante quel confronto, Eren ha espressamente dichiarato il suo odio verso i suoi legami affettivi stabili, ritenendoli incapaci di agire in totale libertà. Va considerata anche la possibile pista secondo cui Eren potrebbe essere il padre del figlio della Regina Historia, un'evenienza che porterebbe inevitabilmente a un epilogo diverso per la relazione tra Eren e Mikasa.

Capitoli, arco narrativo di adattamento e dove leggere nel manga

La prima metà della Parte 3 è stata presentata al pubblico in un'unica soluzione, pertanto non è suddivisa in episodi, con uno speciale dalla durata eccezionale di un'ora. L'episodio è identificato col numero progressivo di 88, tenendo  conto delle stagioni precedenti, e riprende l'adattamento del manga dal Capitolo 131 (Volume 33) intitolato "Il Boato". 

Alla seconda metà saranno affidati i restanti 8 Capitoli del manga (dal numero 132 al numero 139).

I Capitoli 132-133-134 sono raccolti all'interno del Volume 33.

Prodotto Consigliato

L'Attacco dei Giganti, Volume 33

Il "boato" innescato da Eren continua ad avanzare con l'intento di distruggere tutto il mondo eccetto l'isola di Paradis. Armin e compagni confidano di raggiungere Eren grazie a un idrovolante, ma il prezzo da pagare sarà alto: la vita dei...

I Capitoli 135-136-137-138-139 sono raccolti all'interno del Volume 34, il finale.

Prodotto Consigliato

L'Attacco dei Giganti, Volume 34 (finale)

Eren ha reclamato migliaia di vite oltre le mura dell'Isola di Paradis. Il ragazzo che temeva i giganti è diventato l'uomo più pericoloso del mondo. Tocca a Mikasa, Armin e ai superstiti dell'Armata ricognitiva affrontarlo nello scontro dec...

In merito all’arco narrativo di riferimento, la nuova installazione adatta l’arco narrativo de La Guerra per Paradis.

La suddivisione aggiuntiva della Parte 3 della Stagione Finale de L'Attacco dei Giganti ha suscitato notevole scalpore, oltre che qualche goliardico "meme". Dopo due divisioni precedenti i fan sicuramente si aspettavano una trilogia, invece si sono trovano di fronte a una quadrilogia, il che inevitabilmente li ha obbligati ad aspettare ancora un po' prima di poter vedere la conclusione del progetto.

Inizialmente, l'obiettivo del team di produzione era di presentare l'intera parte finale dal 4 marzo 2023. Tuttavia durante il processo di produzione, il carico di lavoro si è rivelato più impegnativo del previsto. Di conseguenza, dopo un incontro con il consiglio di amministrazione, è stato raggiunto un accordo per suddividerla. Questa opportunità è stata accolta positivamente in quanto consentirà di perfezionare i dettagli e offrire un'esperienza migliore per un finale che si auspica diventi memorabile.

Cosa pensa Hajime Isayama del finale?

Il finale de L'Attacco dei Giganti, secondo le parole di Hajime Isayama stesso diffuse su X/Twitter in un'intervista successiva alla conclusione del manga, è stato frainteso per le sue controversie e l'autore ha provato rimpianti nel non essere riuscito ad esprimerlo al meglio. L'autore, in altre parole, ha creduto di non essere riuscito ad accontentare tutti alla luce delle difficoltà nella realizzazione del climax.

Il rapporto tra l'autore e il finale della sua opera è stato all'insegna di sentimenti contrastanti, tuttavia è bastato ricevere l'affetto dei fan, incontrati in presenza in occasione della kermesse Anime NYC di novembre 2022, per riprendere fiducia, quasi sino a commuoversi. Ecco le parole dell'autore nel dettaglio:  

Voglio esprimere la mia gratitudine verso tutti i miei appassionati. Sarò sincero, non sapevo cosa provavo alla fine della storia e ho attraversato un periodo davvero difficile. Tra paranoia e sofferenza non me la passavo bene, almeno sino a ieri quando ho incontrato i fan per la sessione di autografi. I fan mi hanno detto che il finale è stato bello e che è stato apprezzato. Entrare in contatto con questo feedback mi ha reso felice ed è stato veramente incredibile venire qui a New York. È stata una grande esperienza.

L’Attacco dei Giganti Stagione Finale Parte 3: quando esce l'episodio finale, il trailer, di cosa parla

L'episodio finale, considerato anche come la seconda metà della terza parte della Stagione Finale uscirà il 4 novembre e sarà composto dalla durata di 90 minuti totali (un'ora e trenta minuti).

Il 12 settembre è stato diffuso il nuovo trailer dedicato all'episodio finale dalle tinte drammatiche e frenetiche. La guerra tra l'umanità e Eren Yeager è giunta al suo apice, ma ci sono ancora molte sorprese in serbo. La tensione emotiva è tangibile e si riflette chiaramente negli occhi dei protagonisti, profondamente scossi dalle azioni di colui che un tempo consideravano un amico.

Ora si trovano nella difficile posizione di dover fermare il genocidio che lui stesso ha orchestrato, tutto nel nome della sua visione di "libertà".

Ecco come si presenta l'episodio finale:

Eren si è evoluto nel Gigante della Fine e procede verso il Forte Salta preceduto da orde di Giganti da egli controllati. Mikasa, Armin, Jean, Connie, Reiner, Pieck e Levi, sfuggiti a malapena dall'ineluttabilità della Marcia dei Giganti, compaiono davanti ai rifugiati in preda alla disperazione. La battaglia tra Eren e i suoi compagni di infanzia raggiunge la sua conclusione.

Prodotto dallo studio di animazione MAPPA, la prima metà dell'episodio finale è stata diretta da Yuichiro Hayashi, Ryota Aikei e Tokio Igarashi. La sceneggiatura è stata curata da Hiroshi Seko, mentre gli storyboard sono stati realizzati da Yuichiro Hayashi e Ryota Aikei. Il team delle animazioni è guidato da Daisuke Niinuma e Manabu Akita, i quali coordinano un ampio gruppo di 14 responsabili delle animazioni. La sigla d'apertura dell'episodio speciale è eseguita dalla band SiM con il singolo "Under the Tree".

La band proveniente dalla Prefettura di Kanagawa ha già eseguito l'apertura per la Parte 2 con il famoso brano "The Rumbling". Questa canzone ha ottenuto un notevole successo debuttando nelle classifiche principali della US Billboard. Ha raggiunto il primo posto nella classifica "Hot Hard Rock Songs", il quinto posto nella classifica "Bubbling Under Hot 100 Singles", il secondo posto nella classifica "Hard Rock Digital Song Sales" e il tredicesimo posto nella classifica "Hot Rock & Alternative Songs".

Per la seconda metà lo staff citato ritorna a fare le veci della produzione.

L’Attacco dei Giganti Stagione Finale Parte 3: dove guardare in streaming

La prima metà è disponibile fuori dal Giappone, pertanto anche in Italia, e in forma sottotitolata su Crunchyroll. Lo speciale è diviso in due episodi pubblicati nello stesso giorno e nello stesso momento solo per i servizi streaming on-demand oltreoceano. I titoli dei due episodi che formano la prima parte sono: "Il Boato della Terra" e "Peccatori".

Nella versione televisiva giapponese (emittente NHK), invece, la prima metà è stata trasmessa uniformemente.

Anche la seconda e ultima metà sarà disponibile per la visione su Crunchyroll mediante sottotitoli in italiano dall'01:00 del mattino.

I personaggi rimasti nel finale

Il cast de L'Attacco dei Giganti non è certamente famoso per essere prolifico, anzi, più si avanza e meno sono le possibilità che il personaggio preferito di uno spettatore sia protagonista del finale. Il motivo sta nella narrazione oscura e violenta perpetrata dal maestro Isayama nel realizzare un fumetto che per genesi ha difficoltà a regalare momenti di spensieratezza.

Lasciando alle spalle il passato, ecco una panoramica dei personaggi del presente, gli stessi che con le loro azioni, nessun escluso, stanno costruendo il futuro.

  • Eren Jeager

Attualmente arruolato nel corpo dell'Armata Ricognitiva, possiede il potere del gigante d'attacco e del gigante progenitore. Di sua spontanea volontà si è infiltrato a Marley e ha lanciato la temibile "Marcia dei Giganti" schierandosi conto i suoi stessi amici di una vita intera.

  • Mikasa Ackermann

Attualmente arruolata nel corpo dell'Armata Ricognitiva, sin da ragazzina si è rivelata caparbia in combattimento e ha fortemente a cuore l'incolumità di Eren, tanto da farne una missione di vita.

  • Armin Arelet

Attualmente arruolato nel corpo dell'Armata Ricognitiva, vanta il potere del gigante colossale precedentemente appartenuto a Bertholdt. Possiede grande intelligenza, coraggio e nei momenti di estrema difficoltà è in grado di formulare soluzioni per salvare i suoi compagni.

  • Historia Reiss

E' la Regina in qualità di discendente della vera famiglia reale dei Reiss. In precedenza ha fatto parte dell'Armata Ricognitiva con il nome di Christa Lens.

  • Jean Kirschtein

Attualmente arruolato nel corpo dell'Armata Ricognitiva, è uno degli uomini più coraggiosi della serie grazie alla sua capacità di anteporre le azioni alle emozioni. La sua forza è proprio l'istinto all'agire, un valore aggiunto nel momento in cui la situazione diviene disperata. Un tempo era conosciuto esclusivamente per il suo atteggiamento cinico per poi maturare mediante il corso degli eventi.

  • Connie Springer

Attualmente arruolato nel corpo dell'Armata Ricognitiva, egli rappresenta ciò che difficilmente è riscontrabile nella serie, l'allegria, nonostante le grandi perdite che ha dovuto sopportare. Proviene da Ragako.

  • Flock Forster

E' arruolato nel corpo dell'Armata Ricognitiva ed è uno dei pochi sopravvissuti alla devastante battaglia tenutasi presso il distretto di Shiganshina, dove ha perso la vita Erwin. Si rivela un grande sostenitore delle discutibili azioni di Eren nel finale.

  • Levi Ackermann

E' il Caporale Maggiore dell'Armata Ricognitiva ed è conosciuto come il soldato più forte che l'umanità abbia mai visto. Spinto dalle ultime volontà di Erwin, egli continua a combattere nonostante le ingenti ferite subite dallo scontro con Zeke.

  • Hansie Zoe

E' il Comandante dell'Armata Ricognitiva dopo la morte di Erwin. Ella adora i giganti, li trova affascinanti e non ne ha timore. Non ci pensa due volte a lanciarsi contro la "Marcia dei Giganti" evocata da Eren per la difesa dell'umanità.

  • Reiner Brown

Possiede il potere del gigante corazzato. E' l'unico combattente ad essere tornato a Marley, città natale, dopo essersi infiltrato sull'isola di Paradis, ovverosia il primo vero attacco dei giganti rivelato nella serie a seguito del quale, fra gli altri eventi, porta alla morte della madre di Eren. Il risultato di questa azione è un senso di colpa irrisolto per il personaggio.

  • Annie Leonhart

Possiede il potere del gigante femmina. Si è risvegliata do un lungo sonno avvolta in uno strato di cristallo per quattro anni. In questo arco di tempo Armin le ha fatto visita molto spesso e ha sviluppato un senso di affetto profondo per la ragazza.

  • Pieck Finger

Pieck possiede il potere del gigante carro e la sua abilità consente alle truppe di vantare attacchi a sorpresa. Qualità principali vi è la compostezza e capacità di giudizio.

  • Zeke Jaeger

Fratellastro di Eren di madre diversa, Zeke possiede il potere del temibile gigante bestia. Capo guerriero conosciuto con il soprannome di bambino prodigio, per la piaga contro i giganti propone la soluzione dell'eutanasia. In altre parole punterebbe a render incapaci gli eldiani di concepire figli sfruttando il potere del suo sangue reale e il potere del gigante fondatore di Eren. La madre di Zeke diventa un gigante che finirà per uccidere la madre stessa di Eren agli inizi della serie.

  • Yelena 

Fedele seguace di Zeke, ha radunato i saldati volontari. Durane la spedizione a Marley era travestita da uomo.

  • Onyankopon

E' andato con Yelena sull'isola di Paradis per fornire l'avanzata tecnologia della civiltà di Marley. Le sue capacità da pilota saranno fondamentali nel finale.

  • Gabi Brown

Rappresenta la nuova generazione di soldati purtroppo testimoni della gravità della piaga. Nonostante la giovane età, ella è impavida e aspira a ereditare il gigante corazzato. E' la cugina di Reiner. 

  • Falco Grice

Anch'egli fa parte della nuova generazione di soldati e prova dei sentimenti nei confronti di Gabi. Falco entra in contatto con Eren durante la sua infiltrazione a Marley e avrà un ruolo chiave nelle battute finali.

Dove vedere L’Attacco dei Giganti in Italia

Immagine di L'attacco dei giganti

L'attacco dei giganti (2013)

07/04/2013 (ja)
Animazione, Sci-Fi & Fantasy, Action & Adventure,

Diverse centinaia di anni fa, la razza umana fu quasi sterminata dai giganti. Si racconta di quanto questi fossero alti, privi di intelligenza e affamati di car...

Come noto, l'adattamento anime de L'Attacco dei Giganti è composto da quattro macro stagioni. Le prime tre sono state realizzate e prodotte dallo studio di animazione Wit Studio, mentre la quarta stagione è stata gestita dallo studio di animazione MAPPA. Ecco una prospettiva sulle stagioni e dove vederle in Italia:

  • L’Attacco dei Giganti 1 (25 episodi):

L’anime è andato in onda da aprile 2013 a settembre 2013. In Italia è disponibile per la visione sia sottotitolata che doppiata per Prime Video.

  • L’Attacco dei Giganti 2 (12 episodi):

L’anime è andato in onda da aprile 2017 giugno 2017. In Italia è disponibile per la visione sia sottotitolata che doppiata per Prime Video. La stagione è disponibile sottotitolata anche per Crunchyroll.

  • L’Attacco dei Giganti 3 (22 episodi):

L’anime è suddiviso in due trimestri: il primo è andato in onda da luglio a ottobre 2018 e il secondo da aprile a giugno 2019. In Italia è disponibile per la visione sia sottotitolata che doppiata per Prime Video. La stagione è disponibile sottotitolata anche per Crunchyroll.

  • L’Attacco dei Giganti 4: Stagione Finale (29 episodi, in corso):

L’anime è suddiviso in tre parti: la prima andata in onda da dicembre 2020 a marzo 2021, la seconda da gennaio a marzo 2022 e la terza si divide in due metà. La prima metà è stata proiettata il 4 marzo 2023, mentre l'epilogo sarà presentato il 4 novembre 2023.

In Italia la prima parte è disponibile sia in italiano che mediante sottotitoli per  e Prime Video. La prima parte è disponibile sottotitolata anche per Crunchyroll. La seconda parte è visibile sottotitolata per Crunchyroll e sia sottotitolata che doppiata in italiano per Prime Video. La prima metà della terza parte è disponibile su Crunchyroll.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...