Ripley: le principali differenze tra il film e la serie Netflix

Autore: Giovanni Arestia ,

Recentemente su Netflix è stata pubblicata la miniserie Ripley che noi abbiamo particolarmente apprezzato come abbiamo scritto nella recensione di Ripley. Questo è un nuovo adattamento, scritto e diretto da Steven Zaillian, del romanzo del 1955 intitolato Il Talento di Mr. Ripley e scritto da Patricia Highsmith, nonché una delle migliori autrici di thriller del ventesimo secolo.

Sicuramente molti di voi ricorderanno un omonimo film del 1999 del regista Anthony Minghella candidato a ben 5 Premi Oscar. Nella serie Netflix il ruolo dell'inquietante truffatore è stato affidato a un brillante Andrew Scott, nel film a un altrettanto superbo Matt Damon, ma a parte questa oggettiva differenza, oltre alla narrazione più cupa e malinconica nella serie contro una più spensierata e innocente nel film, quali altre vi sono? Scopriamolo insieme. 

Advertisement

La difficoltà nel reperire Tom

Nella serie di Netflix, fin da subito viene descritto Tom come un uomo difficile da trovare, mentre non è affatto così nel film del 1999. In Ripley, infatti, Herbert Greenleaf, il magnate e padre di Richard "Dickie", assume un investigatore privato per rintracciare Tom e chiedergli di andare in Italia per convincere il figlio a tornare negli Stati Uniti e affrontare le sue responsabilità.

In Il Talento di Mr. Ripley, il signor Greenleaf nota Tom mentre suona il pianoforte durante un evento e osserva che indossa una giacca della Princeton University del 1956, il che lo porta a pensare che Tom conosca Dickie. In realtà, il truffatore aveva preso in prestito la giacca solo per l'esibizione.

Advertisement

La location dove si svolge il dramma

Sebbene sia il romanzo che il film abbiano inizialmente luogo nella fittizia città costiera di Mongibello, Ripley inizia nella realmente esistente Atrani, sempre in Italia sulla Costiera Amalfitana di poco a sud di Napoli. La differenza più evidente tra Mongibello e Atrani è la densità di popolazione, poiché Atrani è essenzialmente un remoto paese fantasma mentre Mongibello è pieno di abitanti e turisti. Quando Tom incontra Dickie e Marge sulla spiaggia in Ripley, sono letteralmente gli unici presenti, mentre a Mongibello nel film del 1999, la spiaggia pullula di persone.

Il mestiere di Tom

Nella miniserie, Tom dichiara di essere nel mondo della contabilità a New York, mentre il Tom di Damon nel film del 1999 riesce a racimolare qualcosa come un pianista freelance molto talentuoso. Le abilità di Tom in Ripley sono molto più sinistre ed emerge come un bugiardo professionista e truffatore, mentre il Tom del film ha alcune abilità e hobby come appunto suonare il pianoforte o godersi opere teatrali.

Advertisement

Netflix
Ripley

In realtà nella serie di Netflix Tom suona sporadicamente il pianoforte e apprezza alcuni spettacoli musicali, ma sono probabilmente degli omaggi alla pellicola, poiché in realtà è amante delle opere artistiche, soprattutto pittoriche. 

Advertisement

La mancanza di alcuni personaggi

Una delle differenze più evidenti tra RipleyIl Talento di Mr. Ripley è l'assenza di alcuni dei personaggi secondari nella prima opera. Il personaggio di Cate Blanchett, Meredith Logue, che fa amicizia con Tom travestito da Dickie durante il suo viaggio iniziale in Italia, non compare assolutamente in Ripley ed è stata effettivamente inventata da Minghella per il film. Meredith non è presente nel romanzo di Highsmith ed è stata aggiunta per aumentare la tensione tanto che la donna finisce per innamorarsi di Dickie negli ultimi momenti del film.

Advertisement

Un'altra aggiunta nel film è stata quella di Peter Smith-Kingsley, interpretato da Jack Davenport. Peter è inizialmente un caro amico di Dickie e Marge e aiuta quest'ultima a far fronte all'improvvisa scomparsa di Dickie. Come il personaggio precedente, questo è stato creato appositamente per il film e non è presente nel romanzo originale del 1955. Peter è stato aggiunto per rivelare che Tom era segretamente omosessuale e confermare l'idea che provasse sentimenti romantici per Dickie, il che, inizialmente, cambia completamente il movente dell'omicidio. 

Un altro personaggio creato appositamente per il film è quello di Silvana, una residente di Mongibello con cui Dickie aveva una relazione. La donna è anche la prima a morire in Il Talento di Mr. Ripley ed è stata utilizzata per enfatizzare lo status di Dickie come playboy spensierato ed edonista. Silvana fa apparire Dickie come una persona indecente, il che alla fine ha permesso al pubblico di non provare così tanto odio verso Tom quando lo ha ucciso.

La pellicola cinematografica, infatti, aggiunge diversi dettagli per rendere Dickie peggiore di quello che è e viceversa Tom migliore di quello che potrebbe sembrare, mentre nella serie Netflix non è presente alcuna ambiguità.

La motivazione del viaggio di Richard

Nel film Il Talento di Mr. Ripley, Dickie è ritratto in ogni contesto come un personaggio molto più cattivo rispetto a quanto viene mostrato nella serie. Nella pellicola, infatti, viene mandato in Europa dal padre dopo un incidente che vede Richard coinvolto in gravi atti di violenza.

L'interpretazione da parte di Jude Law è anche molto più emotivamente turbolenta, poiché ha uno stile di vita al limite tra feste, alcol e donne. D'altra parte, il Dickie di Ripley conduce una vita relativamente isolata e ha pochissimi interessi al di fuori del suo mondo altolocato e tranquillo tra pittura, amicizie e l'amore di Marge, finché non compare Tom.

L'italiano di Tom

In Il Talento di Mr. Ripley, Tom è considerato un "genio" proprio perché ha una grande abilità di impersonare gli altri, imitare le loro voci e sviluppare una comprensione convincente del jazz e dell'alta società in Italia. Anche Freddie lo definisce un "rapido apprendista". Nonostante ciò, il Tom di Damon difficilmente si sente parlare in italiano, mentre nell'interpretazione di Scott parla fluentemente italiano per tutta la serie. Da elogiare, a tal proposito, la bravura dell'attore irlandese nel riuscire a parlare molto bene in italiano! 

Le personalità di Richard e Tom

Ne Il Talento di Mr. Ripley, il protagonista è mostrato come ingenuo, innocente e affascinante, alimentato da ambizioni più sincere e accettabili rispetto al Tom metodico e spaventoso di Ripley. Il Tom interpretato da Damon è movimentato da una speranza giovanile e da un'ambizione genuina per diventare qualcuno più importante di se stesso. I suoi obiettivi alludono a un desiderio comune di diventare ricco, avere amicizie influenti e vivere la vita appieno. Al contrario, il Tom in Ripley è disumano, un mostro totale che può essere descritto al meglio come un parassita insidioso.

Anche la personalità di Dickie cambia totalmente. In Ripley, è fedele a Marge e non è affatto il playboy sfrenato che è rappresentato ne Il Talento di Mr. Ripley. Questa differenza significativa è ciò che rende i sospetti di Marge in Ripley più tangibili, poiché il fatto che Dickie scappi a Roma e la escluda dalla sua vita è qualcosa che lei sa che lui non farebbe mai. Nel film del 1999, è più credibile che il donnaiolo Dickie sia capace di abbandonare Marge per imbarcarsi in una festa depravata con Freddie Miles. 

A tal proposito, importante anche la più grande passione di Dickie in Il Talento di Mr. Ripley ovvero la musica jazz e suonare il saxofono. Tom, infatti, sfrutta l'amore di Dickie per il jazz per avvicinarsi a lui, fingendo di essere un appassionato proprio come lui. Questo è alla base della loro amicizia nel film e il motivo per cui Dickie vuole portare Tom a Venezia. In Ripley, Richard non è nemmeno lontanamente interessato alla musica, bensì unicamente all'arte e proprio questa, in particolar modo quella di Caravaggio, permette di creare un legame con Tom.

Il rapporto tra Tom e Richard

Una delle differenze più significative nel personaggio di Tom è il sospetto che abbia sentimenti sessuali o romantici per Richard e, in seguito, per Peter. Il Talento di Mr. Ripley è ricco di tensione sessuale tra Tom e Dickie, ma soprattutto quando si osserva la psiche di Tom è abbastanza evidente l'attrazione per Dickie. Niente di simile accade in Ripley di Netflix, e il pensiero che Tom abbia sentimenti romantici per Dickie è brevemente menzionato, ma non è affatto un tema così predominante come lo è nel film.

Il personaggio di Freddie Miles

Le due versioni di Freddie Miles sono completamente diverse nelle due trasposizioni. Nel film, il personaggio interpretato da Philip Seymour Hoffman, è molto simile a Dickie, ovvero un aristocratico senza preoccupazioni che incoraggia il comportamento dissoluto dell'amico. In Ripley, il Freddie interpretato da Elliot Sumner, è molto più contenuto e artistico.

Netflix
Ripley

Ciò che li accomuna è l'astuzia e il sospetto immediato nei confronti di Tom. In entrambi i casi, Tom non sopporta affatto Freddie e finisce per ucciderlo quando sta per smascherarlo a Roma. Il Freddie di Hoffman viene colpito da una scultura mentre il Freddie di Sumner viene colpito da un posacenere di vetro, come descritto nel libro.

Gli omicidi e il finale

Una differenza chiave tra le due trasposizioni è la motivazione dietro l'omicidio di Dickie da parte di Tom. Nel film del 1999, Richard in realtà diventa aggressivo con Tom e inizia una colluttazione tra di loro, il che esemplifica la ragione dell'uccisione come una legittima difesa. Nella produzione Netflix, Tom colpisce Richard a sangue freddo senza essere provocato e ciò fa pensare che in realtà il protagonista premeditava l'omicidio

Tom, poi, uccide Dickie Greenleaf e Freddie Miles sia in Il Talento di Mr. Ripley che nella miniserie Ripley di Netflix, ma il film del 1999 presenta una morte aggiuntiva di un personaggio creato appositamente per il film. Questo porta, quindi, a finali molto diversi tra il film e la serie. La serie di Netflix si conclude con Tom che scappa in Inghilterra con il Picasso di Dickie sotto un nuovo nome ottenuto con l'aiuto del suo amico americano "gallerista", Reeves Minot. Il film del 1999 si conclude con Tom e Peter su un traghetto per Atene, in Grecia, e si chiude con Tom che uccide Peter per continuare a fingere di essere Dickie con Meredith. 

L'immagine di copertina ritrae due scene una della serie Ripley di Netflix e una del film Il Talento di Mr. Ripley entrambe con licenza Google Creative Commons

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...