X-Men '97 ci ha mostrato il vero Wolverine

Autore: Manuel Enrico ,

Hugh Jackman potrebbe essere sinonimo di Wolverine nella versione live-action, ma X-Men '97, la serie animata mutante di Disney Plus, ha appena dimostrato di comprendere il personaggio su un livello molto più profondo.

L'interpretazione di Jackman nel ruolo di Logan è pronta a continuare con Deadpool & Wolverine a luglio, dove indosserà la classica tuta gialla e blu e trasmetterà una personalità molto più burbera rispetto a quanto mostrato finora nel franchise degli X-Men della Fox. Questo è un segno che Wolverine sarà una variante più simile al personaggio dei fumetti in molti modi, non solo fisicamente.

Abbonati adesso a Disney+ a partire da 5,99€

Nel frattempo, un'altra versione di Wolverine è in X-Men '97, dove è stato quasi al margine della storia sino agli eventi dell’arco narrativo finale, La Tolleranza è eXtinzione. In questa trilogia, infatti, Wolverine è l’unico ad aver trovato il coraggio per affrontare Magneto in modo definitivo, scegliendo di trafiggerlo con i suoi artigli di adamantio. Un atto decisivo, che non ha condotto alla morte del Signore del Magnetismo, che ha reagito privando il mutante canadese del suo adamantio, come visto nei fumetti in Attrazioni Fatali.

Advertisement

Wolverine: il migliore in quello fa

La sequenza finale di La Tolleranza è eXtinzione – Parte 2 ha visto Charles Xavier incaricare i suoi X-Men di un attacco combinato contro Magneto e Bastion per evitare una catastrofe globale. Nonostante si siano scontrati con il mutante di livello Omega responsabile di un'imminente apocalisse, Wolverine è riuscito a togliere il casco a Magneto per esporlo all'attacco psichico del Professor X.

Advertisement

L'intervento di Ciclope ha poi permesso a Magneto di prendere il sopravvento, infliggendo molte sofferenze a Xavier prima che Wolverine decidesse di porre fine alla situazione trafiggendo Magneto, portando così alla sua agghiacciante rappresaglia.

L'episodio ha portato con sé una quantità significativa di peso emotivo, poiché ha visto gli X-Men voltarsi contro dei compagni, e il Professor X tentare di prendere il controllo della mente di Magneto. Nonostante la serie sia iniziata con i rispettabili tentativi di Magnus di continuare il lascito di Charles e contraddire il suo dogma di una vita, dopo quanto accaduto a Genosha il Signore del Magnetismo ha deciso di tornare al suo approccio belligerante contro l’umanità.

La scelta di far compiere a Wolverine un’azione così decisiva è un riferimento alla sua dimensione fumettistica. Anche dopo il suo inserimento all’interno della seconda formazione in Seconda Genesi, inizialmente Logan non era un personaggio di primo livello dei Figli dell’Atomo, ma ottenne un maggior impatto nella vita degli X-Men all’interno della Saga di Fenice, quando, con i suoi compagni catturati dal Club Infernale, fu costretto a lottare da solo contro questi avversari, in un numero particolarmente profetico, Wolverine: solo!

Wolverine sul grande schermo

Sebbene sia ancora considerata una rappresentazione iconica, il Wolverine di Hugh Jackman non è particolarmente fedele ai fumetti. Questo è esemplificato in modo più evidente dal suo eroismo sfrenato in, diventando il protagonista de facto che Wolverine non era mai destinato ad essere. Ancora peggio era il gusto di Wolverine per il comando, un ruolo che richiedeva un livello di empatia e compassione che si suppone fosse scarsa nel robusto canadese di Marvel Comics.

Marvel Animation
Immagine id 9026

Wolverine vanta una capacità unica di operare al di fuori dei limiti della moralità che tipicamente vincolano gli altri X-Men, specialmente se contrapposto a Ciclope.

Advertisement
Advertisement

Sebbene il Wolverine di Jackman fosse incline a un accesso di rabbia letale o due, come dimostrato nella sua difesa della X-Mansion in X-Men 2, il fatto che abbia portato a termine la sua vendetta dopo aver orchestrato l'evacuazione degli studenti ha sminuito la sua vena più ferina. Il Wolverine di X-Men '97, invece, non ha esitato prima di tentare di uccidere l'uomo che un tempo era il suo leader, e che il caro Xavier ama così profondamente.

Come sarà il prossimo Wolverne?

Da quanto è stato rivelato finora nei trailer e nelle riprese esclusive trasmesse al CinemaCon, la variante di Wolverine destinata ad apparire in Deadpool & Wolverine sembra essere una rappresentazione molto più fedele ai fumetti del personaggio.

Ironia della sorte, l'eroe titolare è in modo più evidente il protagonista principale di questo film di quanto non lo sia mai stato nei film mutanti dell’era Fox. Ciò nonostante, è stato presentato come un elemento esterno più libero di infliggere punizioni estreme invece delle risposte misurate tipiche delle sue precedenti incarnazioni cinematografiche.

Marvel Animation
Immagine id 9065

Il Wolverine in Deadpool & Wolverine sembra essere particolarmente aggressivo, sfoderando abbondanti parolacce, anche grazie alla classificazione R del film. Dopo aver deluso tutto il suo mondo, sembra anche avere molto meno da perdere rispetto al suo omologo della Fox. Non è difficile immaginare, quindi, che questo Wolverine, prenda decisioni estreme e particolarmente aggressive per perseguire i suoi obiettivi e, forse, quelli di eventuali alleati che potrebbe trovare negli eventi del film, proprio come il suo omologo animato in X-Men '97.

Advertisement
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...