Il prossimo film dello Studio Ghibli potrebbe essere ricco di "azione, avventura e nostalgia"

Autore: Giovanni Arestia ,

Dopo il grande successo ottenuto da Il ragazzo e l'airone (ecco a voi la nostra recensione de Il ragazzo e l'airone) con premi del calibro dell'Oscar e del Golden Globe, il figlio di Hayao Miyazaki, Goro Miyazaki, ha recentemente rivelato alcune caratteristiche di un nuovo potenziale film dello Studio Ghibli.

Secondo quanto riportato da Oricon, Goro Miyazaki ha partecipato a un'anteprima della seconda parte della mostra speciale dedicato a Il ragazzo e l'airone al Ghibli Museum di Mitaka a Tokyo. Durante l'evento, ha rivelato che suo padre aveva iniziato a creare delle scatole artistiche come hobby per passare il tempo durante i sette anni di produzione del film, ma fino a quel momento si basavano unicamente sui suoi film precedenti.

Advertisement

Goro ha raccontato ai media presenti:

Gli dicevo, 'fanne alcune per i progetti futuri. Farle solo per le cose passate è noioso.' Ora ne sta facendo alcune nuove. Non so se riguardano effettivamente un suo prossimo film, ma se così fosse si tratterà di un film d'azione e avventura, nostalgico e che ricorda i vecchi tempi.

Queste rivelazioni hanno generato molta curiosità tra i fan dello studio Ghibli, che sono ansiosi di scoprire cosa il maestro Miyazaki ha in serbo per il suo prossimo progetto. La combinazione di elementi nostalgici e avventurosi promette di riportare gli spettatori alle atmosfere magiche e incantate che hanno reso celebre il lavoro di Miyazaki.

Allo stesso tempo queste dichiarazioni hanno raffreddato le speranze dei fan per un sequel di Nausicaa della Valle del Vento. Infatti da tempo si discute di un seguito del grande classico del 1984, con cineasti di fama moniale come Takashi Yamazaki (di Godzilla Minus One) e Hideaki Anno (di Evangelion) che hanno sempre mostrato un forte interesse. Anno stesso ha, comunque, recentemente condiviso l'intenzione di "prendersi una pausa dalla regia per un po'" e ha accennato alla possibilità di un sequel di Evangelion.

In ogni caso un eventuale nuovo progetto potrebbe scongelare le polemiche dietro la dichiarazione di Goro Miyazaki al Festival di Cannes quando, dopo aver accettato la Palma d'Oro onoraria a nome dello Studio Ghibli, ha dichiarato che "l'età dell'oro dell'anime è ormai passata"

Advertisement

Questa dichiarazione aveva suscitato non poco dibattito tra gli appassionati e gli esperti del settore. Mentre alcuni concordano con Miyazaki, sostenendo che l'epoca d'oro degli anime sia legata a un periodo storico specifico di grande innovazione e qualità, altri credono che il genere sia ancora in piena fioritura, con nuove opere che continuano a spingere i confini dell'animazione. Chissà che il nuovo progetto non possa non solo ridefinire il genere, ma toccare nuovamente il cuore di milioni di spettatori in tutto il mondo con una storia profonda e visivamente straordinaria.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...