I draghi de Il Trono di Spade possono davvero volare? La spiegazione

Autore: Francesca Musolino ,

L'incredibile universo immaginario delle creato nei romanzi di George R. R. Martin conta un vastissimo numero di personaggi e relative casate che li rappresentano. Ma oltre ai protagonisti umani, un certo rilievo nella storia viene dato anche ai draghi. Affascinanti creature mitologiche che da sempre incuriosiscono e vengono spesso inserite in molti contenuti di genere fantasy.

Nelle trasposizioni televisive dei romanzi di George R. R. Martin, i draghi vengono mostrati per la prima volta nella serie TV de Il Trono di Spade. Tre maestosi esemplari fatti nascere da Daenerys Targaryen che li alleva e li accudisce come fossero suoi figli. Motivo per via del quale tra i tanti titoli, Daenerys acquisisce anche quello di Madre dei Draghi.

Advertisement

I rettili alati sono da sempre fedeli compagni della dinastia Targaryen e a tale proposito, nuovi draghi vengono mostrati anche in House of the Dragon. Spin-off/sequel de Il Trono di Spade disponibile su Sky e in streaming su NOW, incentrato proprio su parte della storia di Casa Targaryen. Una dinastia anche nota come gli ultimi Signori dei Draghi esistenti.

Abbonati a NOW Premium

Tuttavia a prescindere da quanto possano essere affascinanti i draghi, fin dai tempi della serie TV de Il Trono di Spade c'è una domanda che attanaglia il fandom. I draghi, seppur esistenti in un contesto immaginario, possono realmente volare? Un quesito che diversi utenti del web si sono posti, considerando in particolar modo l'elevato peso di un qualsiasi drago e la scarsa ampiezza alare teoricamente non idonea a supportarlo in volo.

Ma a quanto pare i fan de Il Trono di Spade e House of the Dragon non sono gli unici a essersi posti questo genere di domanda. Anche l'ingegnere aeronautico Guy Gratton ha deciso di studiare il caso sui draghi trovando finalmente una spiegazione scientifica che risolve l'enigma.

House of the Dragon (2022)

21/08/2022 (en)
Sci-Fi & Fantasy, Dramma, Action & Adventure,

La serie prequel vede la dinastia Targaryen all'apice assoluto del suo potere, con più di 15 draghi sotto il loro giogo. La maggior parte degli imperi, che sian...

I draghi di fantasia possono davvero volare?

L'ingegnere aeronautico Guy Gratton attraverso la scienza e alcuni rami della matematica, è riuscito a dare la risposta che in tanti cercavano da tempo in merito ai draghi presenti nel mondo de Il Trono di Spade. Gratton ha ipotizzato che nell'universo creato da George R. R. Martin, la gravità è uguale a quella terrestre ma con una densità maggiore. Tesi avvallata dall'ingegnere in base ad alcuni eventi presenti ne Il Trono di Spade. Per esempio la facilità con cui nella serie TV, vengono lanciate armi pesanti come spade e giavellotti. 

Advertisement

Per stabilire invece le reali dimensioni di un drago, Guy Gratton ha preso come unità di misura Daenerys Targaryen. Un personaggio che nel corso de Il Trono di Spade appare in più occasioni al fianco o in sella ai suoi tre "figli". Sempre secondo le stime di Gratton, la Madre dei Draghi dovrebbe essere alta circa 1.60 metri per 60 kg di peso. Con questo paragone di riferimento, il corpo di un drago risulta essere quattro volte più lungo di quello di Daenerys, due volte più largo e cinque volte più profondo. La coda del rettile ha invece circa la stessa lunghezza del suo corpo, ma con uno spessore maggiore. Sulla base di tutto questo, Guy Gratton ritiene che la massa di un drago adulto dovrebbe essere all'incirca 44 volte superiore a quella di Daenerys, ovvero quasi 2.600 kg.

Advertisement

Ci sono altri due elementi di cui Guy Gratton ha tenuto conto nel suo studio sui draghi presenti nel mondo de Il Trono di Spade. Il primo fattore riguarda l'area dell'ala, che secondo l'ingegnere dovrebbe avere un'apertura quasi il doppio della lunghezza del corpo del drago. Il secondo fattore considerato è la velocità dello stallo, un valore per via del quale Gratton ritiene che i draghi decollano e atterrano più o meno alla stessa velocità. In sintesi, allo stesso modo di come fanno gli uccelli e gli aeroplani.

In definitiva, attraverso alcuni complicati calcoli basati su tutti questi elementi raccolti, la risposta di Guy Gratton è positiva: i draghi possono volare. Una spiegazione sicuramente molto interessante, considerando soprattutto che i draghi nella realtà non esistono e nella finzione non necessariamente ogni cosa deve avere un senso logico. Ma il fatto che si sia addirittura "scomodato" un ingegnere dell'Aereonautica per venire a capo di questo dilemma, la dice lunga su quanto spesso la fantasia affascini più della stessa realtà.

Advertisement

Prodotto Consigliato

Funko Pop! House of the Dragon - Syrax

Imperdibile Funko per tutti gli amanti di House of the Dragon e soprattutto dei draghi, raffigurante il rettile alato Syrax della Principessa Rhaenyra.

Immagine di copertina di questo articolo tratta dalla serie TV House of the Dragon. Crediti: GRRM, Bastard Sword, 1:26 Pictures Inc.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...