House of the Dragon, perché un personaggio non muore rispetto ai libri?

Autore: Francesca Musolino ,

Nella serie TV House of the Dragon disponibile su Sky e in streaming su NOW, ogni episodio offre colpi di scena che ribaltano di continuo la trama. Una costante dovuta soprattutto ai diversi salti temporali presenti nella prima stagione di House of the Dragon che portano avanti la storia con un ritmo incalzante, mettendo gli spettatori davanti a più fatti compiuti insieme nell'arco di poco tempo.

Per chi ha letto i romanzi di George R.R. Martin da cui è tratto sia lo spin-off House of the Dragon e sia la serie madre Il Trono di Spade, la maggior parte degli eventi mostrati su schermo sono prevedibili. Ma quando ciò non sempre avviene, l'effetto sorpresa è garantito anche per i lettori.

Advertisement

Per esempio nel sesto episodio di House of the Dragon avviene la dipartita di alcuni personaggi in modo differente rispetto alla storia narrata nei libri di Martin. Un cambiamento che si ripete anche nel settimo episodio di House of the Dragon, dove al contrario di quanto accade nei romanzi, viene risparmiata la vita a un personaggio in particolare: Laenor Velaryon.

L'uscita di scena di Laenor Velaryon

Nel corso della serie TV House of the Dragon la Principessa Rhaenyra, futura erede al Trono di Spade, si sposa con suo cugino Laenor Velaryon per volontà delle rispettive famiglie. I due sposi decidono di mantenere un'unione di facciata, consapevoli delle reciproche volontà e necessità slegate dai vincoli del matrimonio. 

Advertisement

Con il passare degli anni Rhaenyra dà alla luce tre figli che vengono comunque riconosciuti da Laenor con il cognome Velaryon, sebbene siano figli di Ser Harwin Strong, amante della Principessa. Dal suo canto Laenor vive invece una relazione con il cavaliere e guerriero Ser Qarl Correy.

L'unione tra Rhaenyra e Daemon

Daemon Targaryen, zio di Rhaenyra, si sposa con Laena Velaryon, sorella di Laenor. Quando Laena perde la vita a causa delle complicazioni della sua terza gravidanza, Rhaenyra propone a suo zio Daemon di sposarla per rafforzare la loro casata. Nonostante la Principessa sia l'attuale erede al Trono proclamata dal padre Viserys I, si ritrova al centro di una faida familiare.

Alicent Hightower, seconda moglie di Viserys, è determinata a far salire sul Trono suo figlio Aegon II, primogenito maschio del Re, non ritenendo Rhaenyra degna del titolo di Regina. Un ostilità maturata anche in virtù del fatto che i figli di Rhaenyra vengono considerati dei bastardi, non essendo puri Targaryen. L'unico impedimento per l'unione tra la Principessa e Daemon è Laenor, in quanto a prescindere da tutto figura ancora come attuale marito di Rhaenyra.

Il finto assassinio di Laenor

Nel settimo episodio di House of the Dragon entra in scena il finto omicidio di Laenor, in modo che quest'ultimo possa vivere liberamente la sua relazione altrove con il compagno Qarl. Mentre da un altro lato Rhaenyra rimasta "vedova" può contrarre un nuovo matrimonio con Daemon.

Advertisement

Ser Qarl si presenta quindi a Driftmark nella residenza dei Velaryon e inizia un duello con Laenor, dopo avergli rivolto finte accuse davanti alla servitù. Mentre uno dei domestici corre a chiamare aiuto, in offscreen (scena che non compare nell'episodio) i due complici gettano nel fuoco del camino il cadavere di un altro uomo e fuggono via. Quando arrivano le guardie insieme a Lord Corlys Velaryon e Rhaenys Targaryen, i genitori di Laenor, i due coniugi credono che l'uomo con la testa completamente bruciata e irriconoscibile sia loro figlio.

Advertisement

Laenor nel frattempo fugge via mare con Qarl verso il Continente di Essos, mentre Rhaenyra e Daemon celebrano in privato la loro unione con il rito valyriano.

La morte di Laenor nei romanzi di George R. R. Martin

Nei romanzi di George R. R. Martin la storyline di Laenor non ha un lieto fine rispetto a quanto avviene nella serie TV House of the Dragon. Nella storia cartacea Laenor viene realmente assassinato dal compagno Qarl in un duello, scaturito per futili motivi. Si tratta di una delle tante differenze intercorse tra la trama presente nella serie TV House of the Dragon e la storia narrata nei libri di George R. R. Martin.

Prodotto Consigliato

L'arte de Il Trono di Spade. Ediz. a colori

"L'arte de Il Trono di Spade" presenta, in un volume dall'ampio formato, una cronaca visiva con i dipinti dettagliati, gli schizzi, le piante e gli alzati, la grafica e i progetti creati da vari artisti per portare a vivere sullo schermo i...

Immagine di copertina di questo articolo tratta dalla serie TV House of the Dragon. Crediti: GRRM, Bastard Sword, 1:26 Pictures Inc.

Advertisement
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...