The Last of Us, 10 easter egg presenti nel quarto episodio

Autore: Francesca Musolino ,

Ogni episodio della serie TV The Last of Us in onda su Sky e in streaming su NOW TV, continua a regalare grandi emozioni al pubblico. I fan sembrano essere soddisfatti di come è stata sviluppata finora la storia di The Last of Us rispetto al videogioco, nonostante alcune modifiche apportate dai produttori Neil Druckmann e Craig Mazin.

Nel corso degli episodi di The Last of Us, sono diversi i tributi all'omonimo videogioco survival di Naughty Dog da cui la serie TV è tratta. Nel terzo episodio ci sono state alcune easter egg legate al videogame di The Last of Us e non solo. Ma anche nell'episodio 4 della serie TV non sono mancati omaggi e riferimenti come vi spieghiamo di seguito.

Advertisement

The Last of Us Vent’anni dopo la distruzione della civiltà moderna Joel, uno scaltro sopravvissuto, viene incaricato di far uscire Ellie, una ragazza di 14 anni, da una zona di quarantena sotto stretta sorveglianza. ... Apri scheda

1. Il libro di Ellie

Image not found

All'inizio del quarto episodio della serie TV The Last of Us, Ellie tira fuori dal suo zaino un libro di barzellette. Si tratta del testo Morti dal ridere: volume due di Will Livingston, che in lingua originale si chiama No Pun Intended: Volume Too. Questo libro è uno degli oggetti collezionabili sia nel primo capitolo del videogioco di The Last of Us che nella sua espansione The Last of Us: Left Behind. 

2. Arby's fast food

Image not found

Advertisement

Mentre viaggiano in macchina Ellie e Joel passano davanti ad alcuni cartelli segnaletici. Tra questi è presente un simbolo che ha impresso il nome Arby's. Si tratta di un riferimento al terzo episodio della serie TV The Last of Us, relativo alla scena in cui Frank cade nella trappola di Bill. Quest'ultimo che ancora non conosce Frank, gli fa presente che non intende sfamare tutti gli sfollati in strada diventando un ristorante come Arby's. Frank lo corregge dicendogli che Arby's non è un ristorante ma un fast food.

3. Il ponte di Pittsburgh

Image not found

Advertisement

Mentre proseguono il loro viaggio in macchina, Ellie e Joel arrivano a Kansas City dove vengono attaccati dai Cacciatori. Nuovi personaggi comparsi nel quarto episodio di The Last of Us la cui storia ha subito delle modifiche rispetto al videogioco. Tra questi cambiamenti c'è proprio il luogo in cui i nemici si trovano in quanto nel videogame è Pittsburgh. Nel quarto episodio della serie TV The Last of Us viene comunque mostrato il ponte di Pittsburgh come riferimento, in quanto è lo stesso ponte che Joel ed Ellie attraversano nel videogioco.

4. La rivista di Bill

Image not found

Durante il viaggio in macchina Ellie a un certo punto trova un vecchio giornale sotto un sedile. Si tratta di una rivista per uomini che era di Bill ed Ellie si diverte a prendere in giro Joel per vedere la sua reazione. Dopo aver rivelato a Joel che si tratta di uno scherzo, Ellie lancia la rivista fuori dal finestrino "salutando" l'uomo sulla copertina. Questa scena avviene anche nel videogioco di The Last of Us con le stesse identiche parole e interazioni, incluso il lancio della rivista fuori dall'abitacolo.

5. L'omaggio a Taxi Driver

Image not found

Advertisement

All'inizio del quarto episodio di The Last of Us, Ellie fa delle prove davanti a uno specchio mentre punta la pistola contro un ipotetico nemico. Questa scena è un omaggio al film Taxi Driver del 1976 diretto da Martin Scorsese con protagonista Robert De Niro. Proprio De Niro nelle vesti del personaggio Travis Buckle durante il film compie la stessa scena con la pistola davanti allo specchio come ha fatto Ellie.

6. I segnali di pericolo

Image not found

Advertisement

Durante la sequenza in cui Joel ed Ellie arrivano a Kansas City, l'inquadratura della camera si sofferma su un mucchio di cadaveri inceneriti. Nel videogioco di The Last of Us questa massa di resti umani solitamente è disseminata prima di qualche pericolo per avvisare il giocatore che sta entrando in una zona rischiosa. Nella serie TV infatti poco dopo questa inquadratura, Ellie e Joel subiscono un'imboscata dai Cacciatori. 

7. Il caffè di Joel

Image not found

Mentre continua il viaggio con Ellie, a un certo punto Joel prepara del caffè. Una bevanda che la ragazza non conosce e non apprezza nemmeno per via dell'odore che emana. Joel le spiega che prima dell'epidemia il caffè veniva fatto al momento in modo diverso. Mentre quello che sta bevendo lui è quello solubile che ha trovato in casa di Bill e Frank. Nel primo capitolo del videogioco di The Last of Us c'è un momento in cui dentro un hotel è presente una macchinetta per il caffè. Se il giocatore si avvicina è possibile sentire un messaggio di Joel in cui dice che gli manca il caffè.

8. Il vecchio cinema

Image not found

Poco prima di finire nella trappola dei Cacciatori, Ellie e Joel cercano di proseguire in macchina all'interno di Kansas City. Tra i vari palazzi fatiscenti si può notare l'insegna del Globe Cinema che pubblicizza i film Underworld e Matchstick Men. Si tratta di due titoli che sono usciti nelle sale cinematografiche nel 2003. Ovvero lo stesso anno in cui è iniziata l'epidemia nella serie TV di The Last of Us. Un altro piccolo particolare che evidenzia la cura avuta dei dettagli per rendere la storia di The Last of Us più realistica possibile.

9. Attori e doppiatori

Image not found

Come abbiamo spiegato nel nostro approfondimento sui Cacciatori presenti in The Last of Us, l'attore Jeffrey Pierce è una vecchia conoscenza. Pierce ha fatto il suo ingresso nel quarto episodio di The Last of Us nel ruolo di Perry, uno dei Cacciatori. Ma l'attore in precedenza è anche stato il doppiatore di Tommy nel videogioco di The Last of Us. Pierce non è però l'unico ad avere un doppio ruolo. L'attrice Merle Dandridge che nella serie TV The Last of Us interpreta Marlene, nel videogame ha dato anche la sua voce al personaggio. Inoltre Ashley Johnson e Troy Baker che nel videogioco hanno doppiato i personaggi di Ellie e Joel, fanno parte del cast della serie TV di The Last of Us anche se devono ancora comparire nello show.

10. La canzone Alone and Forsaken

Image not found

Mentre viaggia in macchina con Joel, Ellie inserisce nella radio una musicassetta che trasmette la canzone del 1955 Alone and Forsaken di Hank Williams. Questo brano è presente anche nel videogioco di The Last of Us e lo stesso titolo Alone and Forsaken è il nome della missione che Ellie e Joel devono svolgere contro i Cacciatori. Il titolo del quarto episodio della serie TV in lingua originale si chiama Please hold to my hand. Si tratta di una frase contenuta nella canzone Alone and Forsaken che riporta come strofa completa: 

Oh Lord, if you hear me, please hold to my hand.

La frase significa "Oh Signore, se puoi ascoltarmi, per favore tienimi la mano". Il testo di tutta la canzone è anche inerente al viaggio pericoloso che Ellie e Joel stanno affrontando. Proprio come è stato nel terzo episodio di The Last of Us in cui la canzone Long Long Time era inerente alla trama dell'episodio stesso.

La serie TV The Last of Us è disponibile dal 16 gennaio 2023 in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW TV. Seguite i nostri consigli per sapere come vedere la serie TV The Last of Us in streaming.

Immagini di copertina e di questo articolo tratte dalla serie TV e dal videogioco di The Last of Us.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...