Le migliori serie animate sui samurai da vedere se ti è piaciuto Shogun

Autore: Livia Soreca ,

Shōgun, serie TV targata FX disponibile su Disney Plus, ci ha tenuto compagnia a partire da febbraio 2024 ed è giunta ormai al termine. Il pubblico è stato trasportato direttamente nel Giappone feudale del 1600, all'alba di una guerra civile che ha determinato il destino del secolo, e lasciato con un epilogo tra più controversi degli ultimi anni.

Abbonati adesso a Disney Plus a partire da 5,99€ al mese

Advertisement

Gli shōgun (che letteralmente significa "comandante dell'esercito") sono figure emblematiche della cultura giapponese, così come i samurai, la cui rappresentazione ha trovato terreno fertile non solo nell'arte e nella letteratura ma anche nel cinema e nella televisione, a cominciare dalle prime contaminazioni con il genere western. Si è dato presto vita a un vero e proprio sottogenere d'azione che ha spesso trovato massima espressione nell'animazione.

Oltre ai numerosi anime a tema a cui viene spontaneo pensare, abbiamo selezionato alcuni titoli di serie animate sui samurai (più un bonus speciale) che si sono distinte non solo per le loro storie ma anche per la tecnica d'animazione scelta, ognuna molto diversa dalle altre, facendone un vero tratto distintivo e un potente mezzo di comunicazione, ciascuno unico nel suo genere.

Blue Eye Samurai

Una delle ultime serie d'animazione ad aver fatto tanto parlare di sé è Blue Eye Samurai, un vero gioiello di Netflix di produzione franco-statunitense ideato e scritto da Michael Green e Amber Noizumi per lo studio francese Blue Spirit.

Advertisement

La storia è ambientata nel periodo Edo del Giappone - il XVI secolo - e narra la spietata vendetta di Mizu, una spadaccina dall'aspetto caucasico ma con insoliti occhi blu, che ha sempre nascosto il suo essere donna spacciandosi per un uomo e che ora vuole vendicarsi dei soli quattro uomini stranieri che avrebbero potuto essere presenti al momento del suo concepimento.

Advertisement

Nonostante il tema sia piuttosto inflazionato, Blue Eye Samurai riesce a portare sullo schermo un forte vento di novità e a colpire l'occhio del pubblico è soprattutto lo stile d'animazione che rende già la serie TV un prodotto riconoscibile fra tutti. Per saperne di più, recuperate la nostra recensione di Blue Eye Samurai.

Samurai Jack

Chi negli anni Duemila passava molto tempo su Cartoon Network sicuramente ricorderà Samurai Jack, serie animata statunitense diretta da Dženndi Tartakovskij (noto soprattutto per la serie Star Wars: Clone Wars e la trilogia di Hotel Transilvania).

Advertisement

Cartoon Network Studios
Immagine id 6869
Samurai Jack

I 62 episodi, trasmessi in Italia dal 2001, raccontano la storia di un valoroso samurai del Giappone feudale, inviato nel futuro da un malvagio stregone di nome Aku. Jack vorrebbe tornare nel suo tempo originale per sconfiggere Aku e ripristinare la pace, ma nel nuovo mondo affronta avventure epiche, incontra nuovi personaggi e si scontra con minacce futuristiche.

Advertisement

La serie è nota non solo per il suo stile d'animazione inconfondibile ma anche per la mancanza di dialoghi in alcuni episodi, con un approccio narrativo davvero innovativo per i primi anni Duemila.

Afro Samurai

Anche se abbiamo trattato da parte i migliori anime sui samurai, una menzione speciale va ad Afro Samurai, serie animata tratta dall'omonimo manga seinen di Takashi Okazaki, mangaka e character designer (si ricordi Summer Wars di Mamoru Hosoda). La serie del 2007 diretta da Fuminori Kizaki e Jamie Simone per lo studio Gonzo conta 5 episodi, disponibili su Crunchyroll.

Gonzo/Paramount Network
Immagine id 6870
Afro Samurai

In un Giappone futuristico in cui vige il sistema feudale, si dice che chiunque brandirà la fascia Numero 1 avrà un potere pari a quello degli dei. Solo chi possiede la fascia Numero 2 può osare sfidare il possessore della Numero 1. Afro, il protagonista della storia, vuole sfidare quest'ultimo e vendicare la morte di suo padre.

Come per le serie TV nominate in precedenza, anche Afro Samurai colpisce per il suo stile d'animazione piuttosto fuori dal comune per un anime, nonché per il suo racconto che in soli 5 episodi riesce a regalare al pubblico forti emozioni e combattimenti mozzafiato, accompagnati dalla colonna sonora curata da RZA dei Wu-Tang Clan.

Samurai Rabbit - Le avventure di Usagi

Su Netflix potete trovare le 2 stagioni di Samurai Rabbit - Le avventure di Usagi, laYuichi Usagi serie animata statunitense ispirata alla serie a fumetti Usagi Yojimbo di Stan Sakai e prodotta da Netflix Animation.

Netflix Animation
Immagine id 6871
Samurai Rabbit

Yuichi Usagi è un coniglio samurai che vaga per le strade di un Giappone feudale antropomorfo e cerca di portare a termine missioni con lo scopo di onorare il codice Bushido. La serie Netflix, diretta da realizzata in CGI, combina azione, avventura ed elementi della cultura giapponese, con un pizzico di immaginazione e con un linguaggio visivo e narrativo adatto a un pubblico di ogni età.

Episodio bonus: Rick and Morty: Samurai & Shogun

Più volte l'acclamata serie Rick and Morty ha omaggiato la cultura giapponese, ma in particolare vogliamo segnalare un progetto speciale dal titolo Rick and Morty: Samurai & Shogun. Si tratta di un breve episodio in cui i due protagonisti duellano come samurai nell'antico Giappone, ed è disponibile sul canale YouTube di Adult Swim.

Rick & Morty, serie sci-fi statunitense di Justin Roiland e Dan Harmon, aveva già omaggiato il Giappone con Rick and Morty vs Genocider, un episodio dedicato alla Tokyo odierna e stracolmo di riferimenti alla cultura nipponica e al mondo degli anime e della cultura pop.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...