House of the Dragon: i 6 momenti più disturbanti della prima stagione

Autore: Francesca Musolino ,

La serie TV House of the Dragon fin dall'inizio si mostra "senza veli", trasportando il pubblico in uno scenario fatto di drammi, dolore, perversioni e ingiustizie. Il mondo fantasy creato da George R. R. Martin nei suoi romanzi, non preserva nessuno da tali avvenimenti e non risparmia nemmeno i bambini e gli innocenti.

Lo spin-off House of the Dragon in veste di prequel de Il Trono di Spade, si è rivelato un degno erede della serie madre mostrando un racconto privo di filtri e censure già a partire dal suo primo episodio. Una formula costante che comprende episodi di efferata violenza, morti estremamente drammatiche e atti sessuali espliciti di ogni genere, inclusi incesti e stupri. Una narrazione nuda e cruda che se da un lato coinvolge a livello empatico, da un altro lato spesso riesce a diventare talmente inquietante da disturbare la visione.

Advertisement

Ecco quindi un riepilogo dei 6 momenti più disturbanti avvenuti nella prima stagione di House of the Dragon. Eventi che hanno sconvolto il pubblico attraverso una narrazione di grande impatto visivo ed emotivo, pronta a proseguire anche nella stagione 2 di House of the Dragon (qui la nostra recensione in anteprima), disponibile in esclusiva su Sky e in streaming su  NOW dal 17 giugno 2024 in contemporanea con la messa in onda statunitense di HBO.

Abbonati a NOW Premium

House of the Dragon (2022)

21/08/2022 (en)
Sci-Fi & Fantasy, Dramma, Action & Adventure,

La serie prequel vede la dinastia Targaryen all'apice assoluto del suo potere, con più di 15 draghi sotto il loro giogo. La maggior parte degli imperi, che sian...

Il parto della Regina Aemma Arryn

La gravidanza della Regina Aemma Arryn, moglie di Re Viserys I Targaryen, è senza dubbio uno dei primi momenti shock avvenuti nel corso della serie TV. Non a caso il parto di Aemma è stata una delle scene più contestate di House of the Dragon. Negli ultimi dieci anni la Regina ha provato più volte a dare un erede maschio al Re, ma nessuna delle sue precedenti cinque gravidanze è andata a buon fine. L'attuale gestazione in corso è l'ultimo tentativo al quale Aemma decide di prestarsi, come fa presente a Viserys nel corso dello stesso episodio di House of the Dragon. Quasi una macabra previsione se si considera che la gravidanza di Aemma sarà davvero l'ultima, in quanto la Regina morirà durante il parto e, a seguire, anche il bambino.

Advertisement

Quello che sconvolge di più il pubblico non è solo la morte come tale di madre e figlio, ma piuttosto il modo in cui tutto avviene. Mentre Aemma è in travaglio, la gravidanza si complica in quanto il bambino non è nella posizione giusta per nascere. La Regina inizia a sentirsi male e a perdere sangue, mentre diventa sempre più evidente che il nascituro non riuscirà mai a venire alla luce in modo naturale. A quel punto i Maestri di corte suggeriscono a Viserys l'unica alternativa possibile al fine di salvare almeno suo figlio: ovvero un taglio cesareo improvvisato e al quale la madre non sarebbe sicuramente sopravvissuta.

Advertisement

Dopo che Viserys acconsente alla procedura, si assiste a una scena davvero straziante. La povera Aemma ignara di cosa le stia per accadere, improvvisamente diventa un oggetto nelle mani altrui. La Regina viene trascinata di peso in mezzo al letto e legata ai polsi e alle caviglie, in modo da rimanere più ferma possibile durante l'intervento. In seguito le viene praticato a crudo un lungo taglio al ventre da cui far nascere il bambino, tra le urla di dolore della Regina e il suo sangue che scorre copioso inondando in pochi secondi il letto su cui giace inerme. Viserys per tutto il tempo continua a tenere la mano di sua moglie cercando di rassicurarla, fino a quando la donna ormai esausta e provata dall'emorragia in corso, chiude gli occhi per sempre.

Viserys si è trovato di fronte a una drammatica scelta che in seguito si rivela però essere stata vana. Il nascituro battezzato Baelon come il nonno paterno, morirà poche ore dopo essere venuto alla luce. Durante la cerimonia funebre di Aemma, accanto alla salma della madre è presente anche il corpicino del figlio. Due involucri pronti per essere arsi dalla fiammata di Syrax, il drago della Principessa Rhaenyra. Unica figlia sopravvissuta di Aemma e Viserys e alla quale quest'ultimo in seguito, deciderà infine di designare il suo Trono.

Advertisement

Il Nutrigranchi

Nel secondo episodio di House of the Dragon fa la sua fugace comparsa Craghas Drahar detto il Nutrigranchi, il primo antagonista minore della serie TV. Un personaggio inquietante sia nell'aspetto e sia nel modo di agire, tanto che la sua breve apparizione nei minuti iniziali e in quelli finali dell'episodio è bastata comunque per turbare il pubblico. Due rapide sequenze senza dialoghi, in cui sono le immagini a parlare per Craghas Drahar e per il suo particolare titolo che si rivela essere ben più di un semplice soprannome.

Advertisement

Nutrigranchi non è difatti soltanto un appellativo come tanti. Ma rappresenta la macabra abitudine di Craghas Drahar di procurare davvero da mangiare ai granchi, dando loro in pasto delle persone vive. Il secondo episodio di House of the Dragon si apre con un desolante scenario di una spiaggia assediata dai suddetti crostacei, mentre sono intenti a divorare esseri umani o ciò che resta dei loro corpi. Una sadica abitudine incentivata dal Principe-Ammiraglio Craghas Drahar, quando sceglie di svestire i panni del protettore del Mar Stretto e diventare lui stesso un carnefice al pari di altri predatori marini.

Ma Craghas Drahar non si limita soltanto a nutrire i granchi in un modo raccapricciante. Prima di lasciare le sue vittime alla mercé dei crostacei, il Principe-Ammiraglio sevizia e tortura i malcapitati di turno e li inchioda per i polsi a delle travi di legno mentre sono ancora vivi, per impedir loro di scappare via. Mentre le sue vittime implorano pietà, il Nutrigranchi sembra quasi compiaciuto da tale spettacolo e continua a portare avanti le sue inquietanti pratiche senza proferire alcuna parola.

A rendere il tutto ancora più disturbante nella visione è l'aspetto estetico di Craghas Drahar, gravemente danneggiato dalla malattia del Morbo Grigio già conosciuta nella serie TV de Il Trono di Spade. Con metà volto coperto da una maschera da Arpia e il resto del viso deturpato che lascia ben poco all'immaginazione, il Nutrigranchi presenta anche ustioni sul corpo e altri segni del suo deterioramento fisico di un certo impatto visivo. In House of the Dragon la stessa morte di Craghas Drahar offre uno spettacolo rivoltante: tagliato in due dalla spada di Daemon Targaryen, il mezzo busto del Nutrigranchi viene trascinato per un braccio lungo la spiaggia con le sue interiora ancora appese.

I rapporti sessuali tra Viserys e Alicent

In House of the Dragon dopo la morte della Regina Aemma, il Primo Cavaliere del Re Otto Hightower fa di tutto per indurre sua figlia Alicent a entrare nelle grazie di Re Viserys. Un manovra che va a buon fine per Otto, dove una Alicent appena quattordicenne finisce per sposare Viserys, un uomo molto più grande di lei e gravato da una malattia degenerativa.

Nel mondo de Il Trono di Spade l'obbiettivo principale di ogni casata è quello di continuare la propria dinastia e generare per questo sempre nuovi eredi. Di conseguenza nelle varie unioni non viene mai posto il problema della differenza di età o, come nel caso dei Targaryen, del legame di sangue tra i futuri sposi. In pochi casi nella vita di coppia è presente anche l'amore, proprio perché la maggior parte degli sposalizi è ragionato a tavolino e non deciso dai diretti interessati.

In tale contesto anche Alicent viene inserita in un'unione dove il suo ruolo è relegato a dare nuovi eredi al Re, per portare avanti il lignaggio del sovrano dopo la morte della precedente Regina. Pertanto Alicent, così giovane e ancora vergine, si ritrova improvvisamente a dover soddisfare le esigenze sessuali di un uomo maturo e per il quale non prova alcuna attrazione. Per questo motivo veder consumare l'atto sessuale tra i due sovrani in House of the Dragon, non è stato uno spettacolo gradito da buona parte del pubblico.

Alicent è immobile nel letto dove fissa il soffitto nel tentativo di pensare ad altro, mentre Viserys è sopra di lei intento a compiere praticamente da solo l'atto sessuale. Appare fin troppo evidente come Alicent sia a disagio in quella situazione al limite dello stupro, costretta a concedersi a un uomo che non riesce neppure a guardare in volto mentre giace dentro di lei e le ansima addosso. Lo stesso Viserys a un certo punto chiede alla moglie se stia bene. Perché nella sua mentalità in veste di uomo e di Re, per quanto sbagliata, si sente comunque in buona fede e non riesce a vedere le cose dalla stessa prospettiva di Alicent.

La morte di Joffrey Lonmouth

In House of the Dragon oltre a drammatiche gravidanze e rapporti sessuali inappropriati, tra i momenti più disturbanti della serie TV figurano anche le morti dei personaggi che nella maggior parte dei casi si rivelano essere davvero terrificanti. Per un motivo o per un altro sangue e splatter sono un connubio presente in quasi ogni episodio di House of the Dragon, ma alcuni eventi improvvisi o particolarmente truci riescono a lasciare il segno più di altri.

Uno di questi è senza dubbio l'omicidio di Ser Joffrey Lonmouth che avviene nel quinto episodio di House of the Dragon. Un cavaliere barbaramente ucciso dalla Guardia Reale Ser Criston Cole, senza aver fatto nulla di male per meritare una fine del genere. Il terribile epilogo avviene durante il banchetto di nozze indetto per celebrare il matrimonio tra Rhaenyra e suo cugino Laenor Velaryon. Uno sposalizio atto a rafforzare le rispettive casate ma anche per tutelare la reputazione della Principessa. Rhaenyra in precedenza, dopo aver trascorso come spettatrice una serata con suo zio Daemon nei bordelli cittadini, una volta tornata a casa si concede per la prima volta alla sua guardia Criston Cole.

Quest'ultimo dopo la notte passata insieme, si illude di poter fuggire via con la Principessa per sposarsi lontano dagli obblighi nobiliari, ma Rhaenyra rifiuta la sua proposta. In seguito Rhaenyra si accorda con Laenor per mantenere un'unione di facciata, in quanto quest'ultimo dal suo canto ha già una relazione con il compagno Joffrey Lonmouth. Durante il banchetto di nozze Joffrey si accorge del modo in cui Criston guarda la Principessa, quindi si avvicina a Cole per parlargli. Ser Lonmouth dopo avergli rivelato di essere l'amante di Laenor, invita Ser Criston a essere più discreto al fine di evitare eventuali problemi all'imminente matrimonio.

Criston viene colto dall'ira perché si sente doppiamente preso in giro da Rhaenyra e in un certo qual modo anche da Lonmouth, che si rivela essere al corrente della situazione tra lui e la Principessa. Dopo aver infranto il voto di castità e il giuramento come Guardia Reale cadendo in tentazione con Rhaenyra, Criston ce l'ha essenzialmente con sé stesso e per questo prova anche a farla finita. Ma prima di arrivare a questo, Cole scarica tutta la rabbia su Joffrey massacrandogli completamente a pugni il volto senza dargli modo di reagire. Dopo essersi accertato che l'uomo sia morto, Criston si allontana come un automa tra la folla mentre Laenor ritrova il suo compagno in una pozza di sangue, privo di un occhio e il viso completamente tumefatto e irriconoscibile.

La dipartita di Vaemond Velaryon

Un'altra morte scioccante che avviene nella prima stagione di House of the Dragon è quella di Vaemond Velaryon, fratello minore di Lord Corlys. Quest'ultimo, nell'ottavo episodio della serie TV, si trova da sei anni nel Mar Stretto a combattere di nuovo la Triarchia. L'alleanza di cui era a capo Craghas Drahar e che si riforma a distanza di dieci anni dalla sua sconfitta. Mentre è in battaglia, Corlys resta gravemente ferito. A sua moglie Rhaenys dimorata presso il loro castello di Driftmark, giunge voce che il marito potrebbe non farcela.

In tale ambito Vaemond avanza pretese sul Trono di Legno della casata, in qualità di parente più prossimo di Corlys. In realtà il Trono è già stato promesso a Lucerys Velaryon, secondogenito di Rhaenyra e Laenor e nipote di Corlys e Rhaenys. Tuttavia i figli della Principessa sono nati dalla sua relazione extraconiugale con Ser Harwin Strong di cui tutti ormai al regno sono al corrente.

Per questo motivo Vaemond decide di recarsi alla corte di Re Viserys come legittimo erede per reclamare il Trono di Legno, non considerando i nipoti degni di tale titolo. Una volta riuniti tutti ad Approdo del Re, Viserys riconferma la decisione presa dai coniugi Velaryon che vede Lucerys come loro erede designato. Accecato dalla rabbia Vaemond inizia a inveire contro tutti, offendendo i figli di Rhaenyra che chiama bastardi e la stessa Principessa definita sgualdrina.

Viserys indignato per l'affronto alla sua famiglia, chiede di tagliare la lingua a Vaemond. Senza neanche dare il tempo al Re di finire la frase, Daemon decapita a bruciapelo Ser Velaryon lasciando sbigottiti tanto i presenti nella sala del Trono quanto gli spettatori della serie TV. Un risvolto totalmente inaspettato avvenuto nel giro di pochi secondi senza il tempo di metabolizzare il tutto, mentre l'inquadratura si stringe sulla lingua a penzoloni che emerge dalla metà testa di Vaemond, adagiata al pavimento.

Lo strano rapporto tra Larys e Alicent

Dopo essere diventata la moglie di Re Viserys appena adolescente, nel corso di House of the Dragon Alicent ha fatto delle sue debolezze la sua forza riuscendo infine a diventare una donna adulta a tutti gli effetti. Fin da piccola Alicent è sempre stata riservata e timorosa prendendo molto suo serio le rigide regole del reame. Mentre nel frattempo la sua migliore amica Rhaenyra ha invece compiuto una serie di azioni ed esperienze ritenute per Alicent dei tabù. Ed essere diventata Regina troppo presto, non ha fatto altro che instillare ancora di più in Alicent il forte senso del dovere.

Tuttavia proprio la possibilità di essere a capo del reame, alla giovane Regina ha aperto gli occhi su tutto quello che esiste al di là della facciata nobiliare. Alicent è diventata una persona determinata e autoritaria, consapevole di poter chiedere ciò che vuole in qualità di sovrana ma soprattutto come donna utilizzando le classiche armi femminili. Un atteggiamento che non è passato inosservato a Ser Larys Strong, membro del Concilio Ristretto e in seguito confidente della stessa Alicent.

In House of the Dragon Larys si mostra fin da subito come un personaggio subdolo che finge di essere introverso e impacciato, mentre nasconde un animo perverso e malvagio. Proprio la sua perversione non ha limiti e porta Larys a compiere azioni riprovevoli per agevolare Alicent, senza che quest'ultima gli abbia di fatto chiesto nulla. Tuttavia a un certo punto Larys vuole essere premiato per i suoi servigi, seppur non richiesti. Una formalità fittizia che viene ben evidenziata nel nono episodio di House of the Dragon in una eloquente scena non particolarmente gradita dal pubblico. 

Ser Strong rivela di avere un feticismo dei piedi di cui Alicent è chiaramente a conoscenza. Per questo motivo la Regina permette a Larys di ammirare le sue estremità, fingendo che tutto avvenga in modo casuale mentre discutono amabilmente del più e del meno. In verità Larys non si limita a guardare i piedi di Alicent ma nel farlo pratica dell'autoerotismo, mentre la Regina si volta dall'altra parte come se fosse ignara di cosa accade alle sue spalle. Una situazione conosciuta bene da Alicent perché è lo stesso comportamento che in passato ha avuto con Viserys durante i loro rapporti sessuali obbligatori. Ma se in quel caso era la Regina a dover compiacere il Re per generare eredi, questa volta è la donna che sfrutta la sua bellezza per ottenere benefici personali

Prodotto Consigliato

Fuoco e sangue. House of the Dragon

Uno degli avvincenti libri di George R.R. Martin, lo storico autore che ha dato il via alla saga televisiva de Il Trono di Spade, da cui è stato tratto anche il prequel House of the Dragon ispirato proprio al libro Fuoco e sangue.

Sicuramente lo spin-off House of the Dragon, proprio come la serie madre Il Trono di Spade, non è un titolo adatto a ogni tipo di pubblico. Se da un lato la storia e le vite dei personaggi riescono a coinvolgere ed emozionare, su un altro fronte alcune sequenze troppo forti rischiano di pregiudicare la visione o traumatizzare gli spettatori più sensibili ad alcune tematiche.

Allo stesso tempo il mondo spietato creato da George R. R. Martin porta sullo schermo delle realtà esistenti anche nel mondo attuale, alcune passate e altre ancora tristemente presenti. Con la sola differenza che per fortuna, le tragedie raccontate da Martin, sono soltanto opere di fantasia.

Immagini di copertina e di questo articolo tratte dalla serie TV House of the Dragon. Crediti: GRRM, Bastard Sword, 1:26 Pictures Inc.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!

Sto cercando articoli simili...